Test Pungidito

Il test pungidito per la ricerca della positività o degli anticorpi covid19, è un test rapido molto utile per lo screening del nuovo coronavirus.

Il test pungidito ha un’affidabilità leggermente inferiore a quella dei tamponi, ma presenta il vantaggio di avere una semplicità e rapidità di esecuzione che lo rendono molto utilizzato per una prima fase di ricerca del virus.

La comodità è quella di fare solo una piccola puntura sul dito per prelevare una goccia di sangue e metterla in connessione con un reagente.

Come funziona il test pungidito?

Il pungidito ha 3 linee che possono comparire.

La prima eventuale linee è quella che si riferisce alla correttezza del test. Se non appare vuol dire che abbiamo sbagliato a fare il test e ci toccherà ripeterlo con un nuovo pungidito.

In caso appaia questa linea vorrà dire che il test è avvenuto con successo e il risultato che ne deriva è valido.

Vediamo quali sono i possibili risultati.

Possibili risultati del test

Se non compaiono altre linee oltre quella della validità, non abbiamo il coronavirus e non ne siamo mai venuti a contatto. A meno che non si tratti di un falso negativo.

Se compaiono entrambe le linee, l’infezione è ancora in corso e siamo positivi al covid 19 (salvo falsi positivi).

Se compare solo la linea delle Igm siamo positivi e siamo stati esposti di recente al virus (sempre salvo falsi positivi)

Se compaiono solo le Igg, sappiamo che l’infezione c’è stata e abbiamo già sviluppato gli anticorpi secondari.

In caso di positività al coronavirus riscontrata da un test pungidito, si consiglia sempre di effettuare un tampone di tipo molecolare. 

Iscriviti alla Newslewtter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su