visita angiologica

cosa fa la chirurgia vascolare

Che Cosa fa il Chirurgo Vascolare

Che cosa fa il chirurgo vascolare: Ruolo, Procedure e Specializzazioni Il Chirurgo Vascolare è un professionista altamente specializzato nell’ambito della chirurgia che si occupa del trattamento delle patologie che coinvolgono il sistema vascolare, ovvero arterie, vene e vasi linfatici. Il loro ruolo è cruciale nella gestione di condizioni vascolari complesse. Competenze del Chirurgo Vascolare Il Chirurgo Vascolare è esperto nel diagnosticare, trattare e gestire una vasta gamma di patologie vascolari, tra cui aneurismi, occlusioni arteriose, malattie delle vene, arteriopatie periferiche e altre condizioni vascolari croniche o acute. Utilizzano tecniche chirurgiche tradizionali e avanzate per ripristinare la salute dei vasi sanguigni e migliorare la circolazione. Procedure eseguite dal Chirurgo Vascolare Le procedure eseguite da un Chirurgo Vascolare variano in base alla condizione specifica del paziente. Queste possono includere angioplastica, bypass arteriosi, rimozione di coaguli di sangue, trattamenti endovascolari, interventi per la correzione di aneurismi e molte altre procedure mirate a ripristinare la funzionalità dei vasi sanguigni. Specializzazioni e Collaborazioni I Chirurghi Vascolari spesso lavorano in collaborazione con altri specialisti, come cardiologi, angiologi, radiologi intervenzionisti e specialisti in medicina vascolare, per garantire un approccio completo e multidisciplinare al trattamento dei pazienti con patologie vascolari. Queste collaborazioni consentono una valutazione completa e un trattamento mirato per ogni singolo caso. Ruolo nella Cura e nella Prevenzione Oltre alla gestione delle patologie vascolari, i Chirurghi Vascolari svolgono un ruolo essenziale nella prevenzione, fornendo consulenza e suggerimenti relativi allo stile di vita, come l’esercizio fisico regolare, una dieta sana e il controllo dei fattori di rischio come il fumo e l’ipertensione. In conclusione, il ruolo del Chirurgo Vascolare è di fondamentale importanza nel trattamento delle malattie vascolari, offrendo soluzioni chirurgiche e procedimenti innovativi per migliorare la salute dei pazienti.  Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una Visita Angiologica con i Medici del Centro Medico Unisalus? Prenota la tua visita dal pulsante qui sotto oppure chiamaci al n.0248013784. Puoi anche scrivere a info@unisalus.it oppure contattarci tramite la sezione contatti del nostro sito. Prenota la tua visita

Che Cosa fa il Chirurgo Vascolare Leggi tutto »

terapia sclerosante dei capillari

Terapia Sclerosante dei Capillari

Terapia Sclerosante dei Capillari Terapia Sclerosante dei Capillari: Una Guida Completa I capillari dilatati, noti anche come “capillari rotti” o “teleangectasie”, possono essere un fastidioso problema estetico. Fortunatamente, la terapia sclerosante dei capillari offre una soluzione efficace. In questo articolo, esamineremo cosa è la terapia sclerosante, come funziona, e quali sono i suoi benefici. Cosa è la Terapia Sclerosante dei Capillari? La terapia sclerosante dei capillari è un trattamento medico minimamente invasivo utilizzato per eliminare i capillari dilatati, in particolare quelli visibili sulla superficie della pelle, spesso sulle gambe. Questo trattamento è noto anche come “scleroterapia”. Come Funziona la Terapia Sclerosante? Il procedimento di terapia sclerosante coinvolge l’iniezione di una soluzione chimica speciale direttamente nei capillari dilatati. Questa soluzione irrita la parete interna del capillare, facendo sì che si chiuda e scompaia gradualmente. Il sangue sarà quindi deviato verso capillari sani e più grandi. I Benefici della Terapia Sclerosante dei Capillari 1. Miglioramento Estetico: La terapia sclerosante è efficace nel migliorare l’aspetto delle gambe eliminando i capillari dilatati, contribuendo a ottenere gambe più lisce e uniformi. 2. Procedura Minimamente Invasiva: La procedura è ambulatoriale e richiede solo un minimo tempo di recupero. I pazienti possono tornare alle loro normali attività quotidiane poco dopo il trattamento. 3. Risultati Duraturi: La terapia sclerosante offre risultati a lungo termine. Tuttavia, possono essere necessarie più sedute per trattare completamente i capillari dilatati, a seconda della loro dimensione e posizione. 4. Migliora la Circolazione: Riducendo il numero di capillari dilatati, la terapia sclerosante può migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe. Chi è un Candidato Ideale per la Terapia Sclerosante? Le persone che sono ideali per la terapia sclerosante dei capillari sono generalmente in buona salute e hanno capillari dilatati che desiderano trattare per motivi estetici. È importante consultare un medico specializzato per determinare se si è un candidato adatto. La terapia sclerosante dei capillari è una soluzione efficace per chiunque desideri migliorare l’aspetto delle gambe eliminando i fastidiosi capillari dilatati. Questa procedura minimamente invasiva offre risultati duraturi e può contribuire a ottenere gambe più lisce e uniformi. Prima di sottoporsi a questo trattamento, è sempre consigliabile consultare un medico specializzato per una valutazione professionale. Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una Visita Vascolare con i Medici del Centro Medico Unisalus? Prenota la tua visita dal pulsante qui sotto oppure chiamaci al n.0248013784. Puoi anche scrivere a info@unisalus.it oppure contattarci tramite la sezione contatti del nostro sito. Prenota la tua visita

Terapia Sclerosante dei Capillari Leggi tutto »

ecocolordoppler tronchi unisalus

Ecocolordoppler Tronchi Sovraortici

Ecocolordoppler dei Tronchi Sovraortici L’Ecocolordoppler dei tronchi sovraortici, noto anche come Ecocolordoppler TSA o Color Doppler Carotideo è un esame diagnostico non invasivo che consente di valutare le condizioni della parete e il flusso sanguigno delle arterie carotidee e delle arterie vertebrali, responsabili di portare il sangue al cervello. Questo esame risulta essere di fondamentale importanza per il controllo di patologie cardiovascolari che possono generare eventi cerebrovascolari gravi quali, per esempio, l’ictus. Cos’è l’Ecocolordoppler dei tronchi sovraortici? L’Ecocolordoppler dei tronchi sovraortici è una tecnica di imaging non invasivo che combina l’ecografia con il Doppler a colori. Questo esame consente di visualizzare le pareti delle arterie carotidee e delle arterie vertebrali e di valutare il flusso sanguigno in direzione del cervello. Grazie all’utilizzo di questa tecnica di indagine, è possibile individuare anomalie e stenosi, cioè restringimenti arteriosi. Quando effettuare l’Ecocolordoppler dei tronchi sovraortici? Questo esame permette di identificare e valutare eventuali anomalie o patologie che possono compromettere la circolazione sanguigna, come: Aterosclerosi Stenosi cioè restringimenti causati, ad esempio, da placche di colesterolo Formazione di trombi Questo esame permette inoltre di monitorare l’efficacia dei trattamenti terapeutici preventivi, ad esempio terapie antiaggreganti, utili per prevenire il rischio di eventi cerebrovascolari dannosi, come l’ICTUS o l’attacco ischemico transitorio (TIA). Può essere utile effettuare un Ecocolordoppler dei tronchi sovraortici in presenza di sintomi indicanti disturbi del flusso sanguigno quali: Episodi di vertigini Perdita di sensibilità Debolezza agli arti Cadute a terra Inoltre, l’esame può essere richiesto come parte di una valutazione di routine per pazienti ad alto rischio di malattie cardiovascolari o per pazienti fumatori, diabetici, ipertesi oppure indicato dal Medico di Medicina Generale o della specialista cardiologo come parte di check-up del paziente. Come si svolge l’Ecocolordoppler delle carotidi? L’esame di Ecocolordoppler carotideo è semplice, ripetibile e indolore. Il paziente viene posizionato in posizione supina, il medico applica un gel in corrispondenza delle arterie carotidi. Successivamente, mediante l’utilizzo di una sonda ecografica/doppler impostata a frequenze specifiche è possibile valutare lo stato morfologico delle arterie. L’ esame di solito richiede circa 30-40 minuti. Norme di preparazione Per lo svolgimento di questo esame non è richiesta alcuna norma di preparazione. Si consiglia di portare, in sede di visita, la documentazione di eventuali altri esami a cui il paziente si è sottoposto in precedenza a fini comparativi. Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una visita angiologica o un Ecocolordoppler? Prenota la visita tramite il pulsante qui sotto oppure chiama il n.0248013784. Puoi anche contattarci tramite email all’indirizzo info@unisalus.it oppure tramite la sezione contatti del nostro sito. Prenota la tua visita

Ecocolordoppler Tronchi Sovraortici Leggi tutto »

ecocolordoppler venoso unisalus

Ecocolordoppler Venoso Arti Superiori

Ecocolordoppler Venoso Arti Superiori L’Ecocolordoppler venoso arti superiori è un esame diagnostico che, basandosi sulla tecnologia degli ultrasuoni, studia l’albero venoso degli arti superiori. Allo stesso modo, l’Ecocolordoppler venoso può essere utilizzato, molto più frequentemente, come esame diagnostico degli arti inferiori. Cos’è l’Ecocolordoppler venoso arti superiori? L’Ecocolordoppler venoso arti superiori è un esame di imaging di primo livello, indolore e non invasivo, che ha l’obiettivo di valutare la pervietà venosa a tale livello. Questo esame sfrutta due diverse tecniche d’indagine, che sono l’ecografia e il doppler. Queste due tecniche permettono rispettivamente di ottenere immagini colorate sullo schermo del macchinario, e input acustici per la mappatura della zona interessata. Ciò consente di analizzare la pervietà venosa e il flusso di sangue nella vena stessa. In particolare trova utilizzo nella valutazione della pervietà venosa in presenza di edema sospetto a carico delle estremità degli arti superiori. L’edema può essere causato, ad esempio, da trombosi venose che interessano gli arti superiori. Come si svolge Ecocolordoppler venoso arti superiori? Lo specialista fa accomodare il paziente sul lettino e posiziona nella zona del corpo da esaminare. Mediante un’apposita sonda ecografica/Doppler valuta appunto la pervietà dell’asse venoso e l’eventuale flusso vasale. L’esame generalmente dura circa 20-30 minuti.   Norme di preparazione e controindicazioni Per quanto riguarda le norme di preparazione di questo esame, non se ne prevedono di specifiche. Allo stesso modo, non sono indicate particolari controindicazioni per lo svolgimento dell’esame. Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una visita Angiologica o un’esame per valutare lo stato delle tue vene?  Prenota tramite il pulsante qui sotto oppure chiama al numero 02.48013784 Puoi contattarci anche tramite la sezione contatti del nostro sito Prenota la tua visita

Ecocolordoppler Venoso Arti Superiori Leggi tutto »

× Come possiamo aiutarti?