urologia milano

colica renale

Come Capire se si ha una Colica Renale

Colica Renale: Tutto ciò che devi sapere su questo disturbo PRENOTA ONLINE oppure Chiamaci 02 4801 3784 SCRIVICI PER INFORMAZIONI Salute In questo Articolo Parliamo di: La Colica Renale si presenta con un dolore acuto e improvviso nella regione lombare, localizzato nell’ultimo tratto della schiena a livello dei reni. Questo dolore, spesso descritto come una coltellata, è provocato dall’ostruzione o dal transito dei calcoli renali, piccoli aggregati di minerali che si formano nei reni e si spostano lungo le vie urinarie, raggiungendo gli ureteri. Approfondiamo i sintomi e le cause della Colica Renale per comprendere meglio questa condizione. Che cos’è la Colica Renale? La Colica Renale si manifesta con un dolore improvviso e intenso localizzato nella parte inferiore dell’addome e della schiena, causato dalle contrazioni dei visceri e degli organi cavi dotati di pareti muscolari. Questo disagio è scatenato dalla presenza e dal passaggio dei calcoli renali, piccoli agglomerati di sali minerali organizzati in micro e macro cristalli che si formano nei reni e portano alla calcolosi renale. Sebbene i calcoli, con dimensioni variabili, non causino necessariamente danni permanenti all’organismo, il loro attraversamento può essere estremamente doloroso. Negli uomini, il dolore può irradiarsi fino al testicolo, mentre nelle donne può estendersi fino alla regione vaginale, con una maggiore frequenza durante la gravidanza. I pazienti colpiti da Colica Renale trovano difficoltà nel trovare una posizione che allevi il dolore. Sintomi della Colica Renale La Colica Renale è spesso accompagnata da sintomi distintivi che possono variare in intensità. Dolore: è il sintomo predominante e può manifestarsi improvvisamente, spesso in forma di coliche intense nella regione lombare o addominale Dolore durante la Minzione Presenza di Sangue nelle Urine Nausea e Vomito. Come curare la Colica Renale La gestione della Colica Renale si concentra quindi sulla gestione del dolore e sulla promozione del passaggio del calcoli renali. Bagni caldi per alleviare la contrazione muscolare: Immergiti in una vasca d’acqua molto calda per mitigare la contrazione spastica della muscolatura liscia, sfruttando l’effetto vasodilatatorio del calore; Idratazione: L’assunzione di 2-3 litri di liquidi al giorno rappresenta un efficace rimedio contro le coliche renali legate ai calcoli. Bevendo abbondante acqua, si diluiscono le sostanze nelle urine, riducendo le possibilità di formazione di agglomerati (calcoli) e quindi di coliche; Cura Farmacologica: Affronta i primi sintomi con una cura farmacologica tempestiva per prevenire l’insorgere di dolore intenso. Prima di assumere qualsiasi farmaco consulta sempre un medico.  La decisione sulla terapia migliore dipenderà dalle dimensioni e dalla posizione dei calcoli. Se le coliche renali sono ricorrenti, considera accertamenti diagnostici specifici per una gestione adeguata. Prevenzione Il trattamento di questa condizione parte, innanzitutto, da una efficace prevenzione. Alcuni consigli per ridurre il rischio di sviluppare una colica ai reni sono: Gestione dello Stress: Riduci lo stress quotidiano come rimedio discreto per alleviare il dolore associato a questo disturbo; Preferire Acque Oligominerali: Scegli acque oligominerali o minimamente mineralizzate per limitare l’apporto di calcio e sodio, contribuendo alla prevenzione delle coliche renali; Regime Alimentare: Perfeziona il tuo regime alimentare seguendo consigli mirati per alleviare i sintomi delle coliche renali; Riposo Adeguato: Dedica il giusto tempo al riposo per favorire la risoluzione di questa patologia Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una Visita Urologica con i Medici del Centro Medico Unisalus? Prenota la tua visita dal pulsante qui sotto oppure chiamaci al n.0248013784. Puoi anche scrivere a info@unisalus.it oppure contattarci tramite la sezione contatti del nostro sito. Prenota Visita Urologica NEWS PRENOTA ONLINE oppure Chiamaci 02 4801 3784 SCRIVICI PER INFORMAZIONI Salute ORARIO CENTRO MEDICO Lunedì – Venerdì dalle 08:00 alle 20:00 Sabato dalle 09:00 alle 16:00

Come Capire se si ha una Colica Renale Leggi tutto »

ecografia apparato urinario

Ecografia Apparato Urinario

Ecografia dell’apparato urinario: Guida completa alla diagnosi L’Ecografia dell’Apparato Urinario è un esame diagnostico non invasivo che fornisce preziose informazioni sulla salute del sistema urinario. Questa procedura utilizza ultrasuoni per produrre immagini in tempo reale degli organi interni, consentendo ai medici di identificare potenziali problemi o patologie. Clicca Qui per conoscere le Patologie Urologiche! Importanza dell’Ecografia dell’Apparato Urinario  Questo apparato svolge un ruolo cruciale nel corpo umano, filtrando e eliminando i rifiuti attraverso i reni e l’uretra. L‘Ecografia dell’Apparato Urinario è essenziale per valutare la struttura e la funzione di organi chiave come reni, vescica e ureteri. È spesso prescritta per indagare su sintomi come Dolore o Difficoltà nella minzione, presenza di sangue nelle urine o per monitorare la salute generale dell’apparato urinario. Preparazione per l’Ecografia dell’Apparato Urinario La presenza adeguata per l’Ecografia è fondamentale per garantire risultati accurati. In genere, il paziente potrebbe essere invitato a bere una quantità specifica di acqua prima dell’esame per garantire una vescica piena, migliorando la visibilità degli organi. Il processo è indolore e non richiede alcuna radiazione ionizzante. Come si svolge l’Ecografia ? Durante l’Ecografia dell’Apparato Urinario, il paziente si sdraierà su un lettino, esponendo la zona interessata. Un gel trasparente sarà applicato sulla pelle per agevolare la trasmissione degli ultrasuoni. Il medico utilizzerà quindi una sonda a ultrasuoni per esaminare attentamente gli organi interni, visualizzando le immagini su uno schermo. Quando fare Ecografia Apparato Urinario Completo? Questa tipologia di esame consente allo specialista di valutare, più nel dettaglio, la forma e le eventuali alterazioni patologiche che potrebbero interessare i reni o le vie urinarie.  Può essere quindi effettuata in caso di: Diagnosticare patologie quali, ad esempio, Calcoli Renali Comparsa di Cisti Infezioni alle Vie Urinarie Questo esame può venire impiegato anche per aiutare lo specialista, a seguito di una visita urologica, per una più accurata diagnosi delle condizione del paziente.  Possibili Risultati dall’Ecografia I risultati dell’ecografia possono variare, ma il rapporto fornirà informazioni dettagliate sulle dimensioni, la forma e la struttura degli organi. Possono essere identificati calcoli renali, cisti, masse o altri problemi che richiedono ulteriori indagini o trattamenti. Hai letto l’articolo e vorresti prenotare un’Ecografia Apparato Urinario con i Medici del Centro Medico Unisalus? Prenota la tua visita dal pulsante qui sotto oppure chiamaci al n.0248013784. Puoi anche scrivere a info@unisalus.it oppure contattarci tramite la sezione contatti del nostro sito. Prenota Ecografia

Ecografia Apparato Urinario Leggi tutto »

Patologie Urologiche

Quali sono le Patologie Urologiche

Patologie Urologiche: approfondimento sulle condizioni Le patologie urologiche costituiscono un ampio spettro di disturbi che coinvolgono il sistema urinario e genitale maschile e femminile. Comprendere le varie condizioni, i loro sintomi e i possibili trattamenti è cruciale per garantire una gestione efficace della salute urologica. In questo articolo, esploreremo alcune delle più frequenti Patologie Urologiche più comuni, fornendo informazioni utili per coloro che cercano una conoscenza approfondita su questo argomento. Leggi ora il nostro articolo e scopri di più sulle patologie urologiche.  Se vuoi prenotare una visita con i nostri Medici Urologi, premi qui e prenota la tua visita.  Quali sono le Patologie Urologiche più comuni ? Tra le Patologie Urologiche più comuni troviamo: Calcolosi Renale La formazione di calcoli renali è un’altra patologia urologica comune, causata dall’accumulo di cristalli nelle urine. Questi calcoli possono causare dolore intenso durante il passaggio attraverso le vie urinarie. L’idratazione adeguata, la dieta appropriata e, in alcuni casi, la terapia medica possono contribuire a prevenire la formazione di calcoli renali. Cancro Urologico Il cancro urologico può coinvolgere la vescica, la prostata, i reni o altre strutture del sistema urinario. La diagnosi precoce è fondamentale per un trattamento efficace. Monitorare sintomi come sangue nelle urine, dolore pelvico o cambiamenti nella funzione urinaria è cruciale per rilevare precocemente eventuali segnali di cancro urologico. Incontinenza Urinaria Questa condizione di Incontinenza implica la perdita involontaria di urina. Troviamo diverse forme di incontinenza, tra cui lo stress, l’urgente  e la mista. Le opzioni di trattamento includono cambiamenti nello stile di vita, terapie comportamentali, fisioterapia, farmaci e interventi chirurgici. Infezioni Urinarie Le Infezioni Urinarie rappresentano una delle patologie urologiche più diffuse. Possono coinvolgere la Vescica (cistite), l’Uretra (uretrite) o addirittura i Reni (pielonefrite). I sintomi includono bruciore durante la minzione, aumento della frequenza urinaria e, in casi gravi, febbre. Il trattamento generalmente prevede l’uso di antibiotici e l’adozione di misure preventive. Iperplasia Prostatica Benigna ( IPB ) L‘IPB è una condizione che colpisce gli uomini anziani, caratterizzata dalla crescita non cancerogena della prostata. I sintomi includono difficoltà nella minzione e aumento della frequenza urinaria. Il trattamento può coinvolgere farmaci, terapie mirate o, in casi gravi, interventi chirurgici. Comprendere le patologie urologiche è fondamentale per preservare la salute e affrontare tempestivamente eventuali problematiche. In caso di sintomi sospetti, consultare sempre un professionista sanitario per una valutazione accurata. La prevenzione, la diagnosi precoce e il trattamento mirato sono chiavi per garantire un benessere ottimale del sistema urologico. Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una Visita Urologica con i Medici del Centro Medico Unisalus? Prenota la tua visita dal pulsante qui sotto oppure chiamaci al n.0248013784. Puoi anche scrivere a info@unisalus.it oppure contattarci tramite la sezione contatti del nostro sito. Prenota la tua visita

Quali sono le Patologie Urologiche Leggi tutto »

infezioni vie urinarie

Infezioni delle Vie Urinarie

Infezioni delle Vie Urinarie: guida completa Le Infezioni delle Vie Urinarie (IVU) rappresentano un problema comune che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Queste infezioni possono coinvolgere vari organi del sistema urinario, come la vescica, l’uretra, i reni e i condotti urinari. Comprendere a fondo questa condizione è essenziale per affrontare sintomi spiacevoli e prevenire complicazioni a lungo termine. Leggi ora il nostro articolo e scopri di più su questa problematica! Sintomi delle Infezioni delle Vie Urinarie I sintomi delle IVU possono variare in base alla gravità dell’infezione e all’organo coinvolto. Tra i sintomi comuni troviamo: Bisogno frequente di Urinare  Bruciore durante la Minzione Dolore nella parte bassa dell’addome Ematuria: Presenza di sangue nelle urine Incontinenza Urinaria Perdite Anormali . Cause delle Infezioni Delle Vie Urinarie IVU  Le infezioni delle vie urinarie (IVU) rappresentano un problema comune, spesso causato dal batterio Escherichia Coli. Questo batterio, normalmente presente nel nostro intestino, può, purtroppo, diventare la causa di fastidi e dolori alle vie urinarie. Le principali modalità di trasmissione di E. Coli sono due: Via Endogena e Via Esogena. Via Endogena: Questa è l’infezione più comune e avviene quando il batterio si sposta dal tratto intestinale all’urinario. Questo trasferimento può verificarsi a causa di inadeguata igiene intima o un abbassamento delle difese immunitarie. La vicinanza anatomica tra l’ultimo tratto intestinale e le vie urinarie favorisce il passaggio del batterio, causando fastidi e sintomi di IVU; Via Esogena: Meno frequente, la trasmissione esogena di IVU da Escherichia Coli ha un’origine esterna. Questo può verificarsi attraverso contatti diretti o rapporti sessuali non protetti, rappresentando un rischio meno comune ma rilevante. Oltre a Escherichia Coli, altri batteri possono causare IVU, tra cui Proteus, Klebsiella, Enterobacter, Enterococcus faecalis e Pseudomonas. IVU non infettive Le infezioni delle vie urinarie possono derivare anche da diverse cause, tra cui: Assunzione di Nicotina Menopausa e Alterazioni Ormonali Utilizzo di Catetere Utilizzo di Sostanze Chimiche Inadatte: saponi e gel vaginali non consoni al pH vaginale Trattamenti efficaci per infezioni IVU Il trattamento delle IVU di solito prevede l’uso di antibiotici per eliminare l’infezione. È fondamentale completare l’intero ciclo di antibiotici prescritti dal medico, anche se i sintomi migliorano prima del termine del trattamento. Oltre ai farmaci, l’idratazione adeguata è cruciale per aiutare a eliminare i batteri attraverso l’urina. Prevenzione di queste Infezioni Come si può prevenire da queste infezioni? Alcuni accorgimenti possono ridurre il rischio di contrarre IVU. Astenersi da Rapporti Sessuali Non Protetti Bere abbondante Acqua Diabete: chi soffre di diabete ha un rischio più alto di poter contrarre queste infezioni, causate dall’Iperglicemia. Bisogna infatti, per chi soffre di Glicemia Alta, monitorare attentamente i sintomi iniziali per prevenire eventuali complicazioni Evitare di Trattenere l’Urina per periodi prolungati Evitare l’uso di Antibiotici: gli antibiotici potrebbero aumentare la suscettibilità alle infezioni Idratazione e Alimentazione Corretta Mantenere buona igiene personale Prestare Attenzione all’Igiene Intima Svuotare la Vescica Regolarmente Uso di Lubrificanti: utilizzare lubrificanti a base d’acqua durante i rapporti sessuali . In conclusione, le Infezioni delle Vie Urinarie sono un problema comune ma gestibile con la giusta conoscenza e attenzione. Riconoscere i sintomi precocemente, seguire i trattamenti prescritti e adottare misure preventive possono contribuire a ridurre l’incidenza e migliorare la qualità della vita per chiunque affronti questa condizione. In caso di persistenza dei sintomi o di complicazioni, è fondamentale consultare un professionista sanitario per una valutazione accurata e un trattamento personalizzato. Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una Visita Urologica con i Medici del Centro Medico Unisalus? Prenota la tua visita dal pulsante qui sotto oppure chiamaci al n.0248013784. Puoi anche scrivere a info@unisalus.it oppure contattarci tramite la sezione contatti del nostro sito. Prenota la tua Visita PRENOTA ONLINE oppure Chiamaci 02 4801 3784 SCRIVICI PER INFORMAZIONI Salute ORARIO CENTRO MEDICO Lunedì – Venerdì dalle 08:00 alle 20:00 Sabato dalle 09:00 alle 16:00

Infezioni delle Vie Urinarie Leggi tutto »

× Come possiamo aiutarti?