Quali malattie si curano con la cannabis terapia?

Sapevi che alcune patologie possono essere trattate grazie alla Cannabis Terapia?

Questa modalità terapeutica si sta diffondendo sempre di più negli ultimi anni. Scopri quali patologie possono essere trattate con questa metodologia terapeutica e come fare per poter accedere alla Cannabis Terapia

Cos’è la Cannabis Terapia?

La Cannabis Terapeutica sta emergendo come un trattamento promettente in varie aree della medicina, specialmente nel gestire il Dolore Cronico e altre condizioni mediche serie.

Questa terapia sfrutta i principi attivi agendo in maniera diretta sulla regolazione del dolore consentendo al paziente di trarre beneficio dal dolore.

Questa terapia può venire indicata dal Medico specialista in Terapia del Dolore, a seguito di una visita con il paziente, durante il quale quest’ultimo sarà informato dei benefici e delle modalità di esecuzione di questa terapia. 

Per scoprire chi può accedere alla Cannabis Terapeutica leggi qui il nostro articolo

Quali malattie si curano con la Cannabis Terapia?

La Cannabis Terapia può essere indicata per il trattamento di patologie che determinano l’insorgenza di Dolore Cronico. In particolar modo può essere indicata in presenza di patologie quali:

  • Patologie correlate a dolore cronico quali, ad esempio, neuropatie o Fibromialgia
  • In presenza di artriti o osteoartrosi per il trattamento del dolore 
  • Sclerosi multipla, impiegandola per la riduzione degli spasmi muscolari e del dolore associati alla malattia
  • Glaucoma: l’utilizzo della Cannabis Terapeutica può essere impiegata per abbassare la pressione arteriosa in caso di glaucoma resistente a terapie convenzionali.

Questa terapia può essere impiegata inoltre per la gestione di nausea e vomito post-chemioterapia, al fine di garantire un miglior controllo dei sintomi associati ai trattamenti.

Cannabis Terapeutica e Dolore Cronico

Una delle applicazioni più significative della cannabis terapeutica è nel trattamento del Dolore Cronico.

Diverse ricerche hanno dimostrato che i cannabinoidi possono essere efficaci nel ridurre il dolore persistente, migliorando così la qualità della vita dei pazienti. Questo è particolarmente rilevante per coloro che non hanno risposto a trattamenti più tradizionali.

Nel contesto della Terapia del Dolore e Cannabis, l’uso di farmaci cannabinoidi nella terapia del dolore rappresenta un’alternativa innovativa. Questi farmaci agiscono su specifici recettori nel corpo, offrendo sollievo dal Dolore Cronico senza alcuni degli effetti collaterali gravi associati agli oppioidi e ad altri analgesici tradizionali.

Cannabis Terapia Effetti Collaterali

Nonostante i benefici, è fondamentale considerare anche i Cannabis Terapeutica effetti collaterali. Gli effetti possono variare da vertigini e secchezza delle fauci a potenziali problemi di concentrazione e dipendenza.

La valutazione individualizzata da parte di un professionista sanitario è cruciale per bilanciare efficacemente i benefici e gli effetti collaterali. Durante la visita lo specialista provvederà ad indicare al paziente anche i possibili effetti collaterali di questa terapia.

La Cannabis Terapia offre quindi nuove speranze per il trattamento di diverse condizioni, inclusi i casi di Dolore Cronico. La sua efficacia nel gestire sintomi di varie malattie, combinata con un profilo di effetti collaterali relativamente gestibile, la rende una scelta terapeutica significativa. Tuttavia, è importante procedere con una supervisione medica attenta, per garantire l’uso sicuro e appropriato della cannabis nella gestione del dolore e di altre condizioni mediche.

Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una Visita di Terapia del Dolore con i Medici del Centro Medico Unisalus? Prenota la tua visita dal pulsante qui sotto oppure chiamaci al n.0248013784. Puoi anche scrivere a info@unisalus.it oppure contattarci tramite la sezione contatti del nostro sito.