stagionalità degli alimenti

Stagionalità degli Alimenti

Stagionalità degli Alimenti In questo articolo parliamo di Stagionalità degli Alimenti.  Quando parliamo di stagionalità pensiamo in primis a frutta e verdura, ma anche i prodotti ittici hanno una loro stagione di consumo. La Stagionalità identifica, nel caso degli alimenti, il miglior punto di consumo di quell’alimento durante l’anno.  Stagionalità degli Alimenti: cosa si intende In questo articolo parlerò di stagionalità legata al nostro territorio, quindi l’Italia, c’è da dire che siamo molto fortunati visto il clima mite che ci permette di coltivare un’elevata varietà di ortaggi e frutta. Seguire la stagionalità significa avere un’alimentazione varia visto che ad ogni stagione la natura ci offre prodotti diversi, inoltre la natura non sbaglia mai e in ogni periodo dell’anno ci da ciò di cui abbiamo bisogno: pensate all’estate calda in cui frutta e verdura sono ricchi di acqua e sali minerali per evitare la disidratazione o pensate all’inverno in cui frutta e ortaggi sono ricchi di vitamina c come tutti i tipi di cavoli, arance.. Il problema della nostra società è che, parlando di cibo, abbiamo sempre tutto a disposizione e al supermercato, ma anche dal fruttivendolo, si trovano ciliegie a natale o arance in estate e il consumatore finale non sa più riconoscere ciò che è di stagione e cosa no. Per comodità compra sempre i soliti ortaggi come zucchine, melanzane e pomodori tutto l’anno perché piacciono a tutta la famiglia, bambini compresi, e in estate gli va bene ma in inverno mica tanto. Conoscere la Stagionalità degli Alimenti Conoscere la stagionalità ci permette di fare delle scelte consapevoli: consumare alimenti fuori stagione una tantum va bene, magari per una cena invernale con amici vogliamo fare il nostro piatto “cavallo di battaglia” con le melanzane, e si, lo facciamo! Quando parliamo di stagionalità dobbiamo essere flessibili, ad esempio non possiamo dire che il pomodoro è di stagione da luglio a settembre e dal primo ottobre non lo è più, non è cosi perché la maturazione della verdura-frutta dipende da tanti fattori tra cui il cima e sappiamo benissimo che c’è una differenza di temperatura tra sud e nord Italia e che, magari, al nord già da settembre i pomodori scarseggiano per le basse temperature mentre al sud fino ad ottobre persistono e, visto che buona parte di produzione avviene al sud, fino ad ottobre possiamo trovarli anche al nord grazie ai trasporti. Stagionalità degli Alimenti: perché è importante conoscerla  Mangiare secondo stagione fa bene non solo alla nostra salute ma anche al nostro portafoglio. E’ importante mangiare bene per diverse motivi: costi, rispetto dell’ambiente e, cosa più importante, gusto.  Andiamo adesso ad illustrare come questi fattori possono influenzare la stagionalità degli Alimenti.  Costo degli alimenti Il costo elevato è dovuto alla produzione di questi prodotti in serre, il costo dovuto all’energia necessaria pe far maturare e crescere gli ortaggi in tendoni, quando nella loro stagione sfruttano la luce solare. Spesso questi ortaggi sono stoccati in celle frigorifero per la conservazione, ad esempio le mele non si hanno tutto l’anno ma tra agosto e ottobre vengono raccolte e poi stoccate in queste celle dove la maturazione viene rallentata dalle basse temperature e in questo modo possiamo “mangiare una mela al giorno tutto l’anno” anche se, ovviamente, il sapore di una mela a settembre sarà diverso rispetto a quello di una mela a maggio. Tornando a noi, anche mantenere le celle frigo costa denaro. Un altro costo è dovuto al trasporto dei cibi dal luogo di produzione ai supermercati ma questo costo, spesso, si ha anche per i cibi stagionali tenendo conto che buona produzione di ortaggi e frutta avviene al sud Italia. Gusto Altro motivo per cui è bene mangiare di stagione è il gusto: l’esempio cardine è quello del pomodoro in inverno. Avete mai pensato al motivo? Io si, il pomodoro a basse temperature perde di sapore perche si riducono le sostanze chimiche che danno il classico gusto; mi ricordo sempre un giorno di ottobre di quando ero dodicenne, nell’orto di mia zia: lei abita in basilicata, vedevo ancora tanti pomodori rossi da poter cogliere, quindi li colsi, tutta fiera andai da lei ma li gettò perché mi disse: quando il pomodoro prende il freddo lo devi salutare, non sa più di niente. La stessa cosa succede ai pomodori in inverno, tenuti a basse temperature nelle celle frigo per più giorni. La riduzione del sapore porta spesso ad abusare di condimenti come sale, olio o altro e lascio a voi la continuazione. Ambiente Altro motivo per seguire la stagionalità è il rispetto per l’ambiente visto che coltivare fuori stagione comporta l’utilizzo di serre per ovvi motivi e il loro riscaldamento e funzionamento richiede energia che spesso ha un costo ambientale elevato. Inoltre, nelle serre c’è molta umidità e dove c’è umidità c’è proliferazione batterica e questo comporta anche un maggior uso di pesticidi e fertilizzanti. Negli ultimi anni, c’è da dire che la produzione nelle serre è migliorata e si è affinato il processo per ridurre cosi sia l’impatto ambientale sia il consumo di pesticidi e fertilizzanti ma questo passo in avanti non toglie valore a prediligere alimenti di stagione. Stagionalità degli Alimenti Prodotti ittici Il nostro paese, anche grazie alla grande porzione di mare di cui dispone, offre una numerosa varietà di pesce. Come per qualsiasi tipo di alimento, anche questo presenta una sua stagionalità.  Il pesce contiene importanti apporti in termini di vitamine, specialmente per quanto concerne la vitamina A e le vitamine B6 e B12. E’ inoltre ricco di acidi grassi polinsaturi (omega-3) e di proteine contenenti molti amminoacidi essenziali.  Molti prodotti ittici hanno una stagionalità ben definita. La sogliola, per esempio, è stagionale in estate e in primavera mentre è più difficile trovarla durante il periodo invernale. Al contrario il calamaro è stagionale durante il periodo invernale. Se vuoi scoprire la stagionalità dei prodotti ittici scarica qui la tabella della stagionalità del pesce Frutta e Verdura Come per i prodotti ittici, anche frutta e verdura presentano una loro ben definita stagionalità. Questa è in gran

Stagionalità degli Alimenti Leggi tutto »