Aterosclerosi

Hai sentito parlare dell’Aterosclerosi e vuoi saperne qualcosa in più? Leggi l’articolo e scopri di più su questa patologia.

Cos’è l’Aterosclerosi?

L’ Aterosclerosi è una condizione patologica caratterizzata da alterazione della parete delle arterie, le quali si ispessiscono e perdono elasticità. Questa perdita di elasticità è dovuta alla formazione di una placca aterosclerotica costituita da grassi, calcio, colesterolo e altre sostanze circolanti nel sangue. 

La formazione di queste placche aterosclerotiche, che tendono nel tempo ad aumentare il loro volume, determina una diminuzione del flusso sanguigno nelle arterie, comportando l’insorgenza di malattie associate quali ictus e infarti. 

Le placche aterosclerotiche, denominate anche ateromi, possono ostruire il flusso sanguigno all’interno dell’arteria oppure rompersi; in caso di rottura, il materiale fuoriuscito dalla rottura della placca fuoriesce nel torrente circolatorio, portando alla formazione del trombo. Questi trombi, ostruendo completamente l’arteria, possono causare infarto o ictus.

L’Aterosclerosi è una patologia degenerativa che può interessare tutte le arterie di grosso o medio calibro e si manifesta lentamente nel corso della vita della persona; è infatti una condizione che rimane latente per molti anni e quando si manifestano i primi segnali (sintomi) la malattia cardiovascolare è già ad uno stadio avanzato. 

Aterosclerosi e Arteriosclerosi sono la stessa cosa?

I termini Aterosclerosi e Arteriosclerosi vengono spesso utilizzati, erroneamente, come sinonimi: in realtà il termine Arteriosclerosi si identificano tutte le forme di indurimento e ispessimento delle arterie, mentre con il termine Aterosclerosi indica la problematica determinata dall’accumulo di depositi di grasso con conseguente formazione placche

Quali sono le cause dell’Aterosclerosi?

Non è stata identificata una vera e propria causa che provochi l’Aterosclerosi.

Si ritiene, in generale, che questa patologia sia tendenzialmente associata all’invecchiamento. Vi sono però una serie di cause che contribuiscono ad aumentare la probabilità di manifestare questa patologia.

Le più comuni cause Aterosclerosi sono rappresentate dai classici fattori di rischio vascolare quali:

  • Fumo
  • Ipercolesterolemia
  • Ipertensione Arteriosa
  • Diabete
  • Sedentarietà e errata alimentazione
  • Obesità

Il progressivo sviluppo e il cambiamento degli stili di vita ha comportato un incremento dell’incidenza di tale condizione, al punto tale che l’Aterosclerosi è la patologia vascolare più diffusa al mondo; questa evidenza si riscontra specialmente nei paesi industrializzati, dove questa condizione rappresenta un problema sanitario di prima importanza.

E’ stato stimato che l’Aterosclerosi è la causa del 90% degli eventi coronarici e del 60% degli ictus cerebrali, rappresentando quindi la prima causa di morte in questa tipologia di eventi. Colpisce inoltre maggiormente la popolazione maschile, mentre le donne hanno più probabilità di essere colpite da questa patologia dopo la menopausa.

 

Fattori di rischio Aterosclerosi

Alcuni fattori di rischio , oltre a quelli già sopra citati, che comportano una maggiore probabilità di manifestare l’Aterosclerosi sono:

  • Età
  • Sesso Maschile
  • Sedentarietà e assenza di attività fisica
  • Alimentazione squilibrata, caratterizzata da una dieta ricca di acidi grassi saturi, colesterolo e sale
  • Consumo eccessivo di alcool
  • Familiarità, soprattutto in presenza di familiari colpiti da malattie cardiovascolari in giovane età

Alcuni di questi fattori quali età, sesso e familiarità non sono modificabili, ma in presenza di un corretto stile di vita e una corretta alimentazione, fattori modificabili dalla persona,  è possibile ridurre drasticamente il rischio di sviluppare Aterosclerosi, agendo di conseguenza sull’epigenetica.

Quali sono i sintomi dell’Aterosclerosi?

Le persone affette da Aterosclerosi molto spesso non presentano né sintomi né segni di malessere, almeno fino a quando l’arteria non risulta essere in parte, o già totalmente, ostruita.

L’Aterosclerosi è una patologia che può colpire distinte aree del nostro corpo: qualora l’aterosclerosi interessi le arterie coronariche, ovvero quelle arterie che portano il sangue ossigenato al muscolo cardiaco, si parla di Aterosclerosi Coronarica mentre se ad essere interessate sono le carotidi si parla di aterosclerosi carotidea.

 

Sintomi Aterosclerosi

sintomi dell’Aterosclerosi, variabili a seconda dell’area interessata dall’occlusione, possono essere:

  • Angina, definita come un dolore toracico originata da un’area del muscolo cardiaco che non riceve adeguate quantità di sangue arterioso
  • Affanno
  • Aritmie
  • Debolezza improvvisa
  • Afasia
  • Problemi respiratori
  • Vertigini, difficoltà a camminare
  • Disfunzione Erettile

Aterosclerosi Sintomi Comportamentali

L’Aterosclerosi, specialmente quella cerebrale e carotidea, può manifestarsi anche con sintomi non strettamente fisici ma di natura comportamentale. Tra questi sintomi si annoverano:

  • Perdita della coordinazione
  • Perdita di lucidità e concentrazione
  • Ansia e irritabilità
  • Insonnia
  • Aumentata stanchezza fisica e mentale

Aterosclerosi conseguenze

Come abbiamo visto, l’Aterosclerosi spesso non presenta sintomi evidenti ma, se non diagnosticata per tempo, può comportare gravi conseguenze per la persona. Questo avviene perché l’Aterosclerosi è alla base di molte malattie cardiovascolari come, ad esempio:

  • cardiopatia coronarica
  • angina pectoris, ovvero un temporaneo scarso afflusso di sangue al cuore che determina mancanza di ossigeno al muscolo cardiaco
  • infarto del miocardio, determinato dalla improvvisa assenza di flusso sanguigno ad una parte del cuore
  • ictus, un danno ad una parte del cervello che resta priva di ossigeno a causa della diminuzione, o dell’interruzione, del flusso sanguigno in un’arteria del cervello
  • attacco ischemico transitorio (TIA) causato dal blocco temporaneo dell’afflusso di sangue al cervello. Presenta gli stessi sintomi dell’ictus ma si risolve nel giro di poco tempo (entro le 24 ore)
  • Difficoltà a raggiungere e mantenere un’erezione rigida, fino alla impotenza completa.

Come si può diagnosticare l’Aterosclerosi?

In presenza di Aterosclerosi, la diagnosi precoce risulta essere uno degli strumenti più efficaci al fine di evitare l’insorgenza di malattie molto più severe.

La diagnosi deve essere effettuata dal Medico il quale, dopo aver provveduto a raccogliere in maniera completa l’anamnesi del paziente, procederà all’esame obiettivo del paziente.

Il Medico, se lo ritiene necessario, potrà inoltre consigliare al paziente una serie di esami del sangue e strumentali quali, per esempio, ecocolordoppler. In presenza di Disfunzione Erettile, il medico potrà consigliare al paziente di sottoporsi a visita andrologica. 

 Come prevenire l’Aterosclerosi

Per prevenire l’Aterosclerosi è importante condurre uno stile di vita sano, correlato ad un’alimentazione sana ed equilibrata e una regolare attività fisica.

L’alimentazione deve essere caratterizzata da un ridotto contenuto di acidi grassi saturi (grassi animali), riduzione di alimenti fonti di colesterolo e sale; è bene quindi limitare il consumo di prodotti ricchi di questi componenti come insaccati, lardo, formaggi.

Al contrario, l’alimentazione deve essere ricca di frutta e verduralegumi, cereali integrali che riducono il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Consigliati tutti quei prodotti contenenti acidi grassi polinsaturi, i quali riducono i livelli di colesterolo nel sangue, riducendo il rischio di formazione di placche. Tra questi prodotti si annoverano principalmente: pesce azzurro, avocado, noci e semi, olio extravergine di oliva. Quest’ultimo in particolare aiuta a prevenire l’insorgenza di Aterosclerosi. Importante inoltre ridurre l’assunzione di bevande alcoliche.

La prevenzione dell’Aterosclerosi passa inoltre dallo svolgimento di una regolare attività fisica, che può essere praticata anche solamente camminando o pedalando, contribuendo a ridurre la pressione arteriosa mantenendo i nostri vasi sanguigni in buona salute.

Soffri o pensi di soffrire di Aterosclerosi e vuoi prenotare un esame? Sei un soggetto a rischio di Aterosclerosi e vorresti effettuare una visita? Per effettuare gli esami o una visita con Medici Esperti del Centro Medico Unisalus chiama il numero 02.48.013.784 prenota la tua visita online o contattaci attraverso la sezione contatti del nostro sito.