Quali malattie si possono vedere grazie al elettrocardiogramma

L’Elettrocardiogramma (ECG) è uno strumento fondamentale utilizzato in Cardiologia per valutare l’attività elettrica del cuore. Nonostante sia una procedura non invasiva e veloce, può offrire informazioni cruciali sulle condizioni cardiache del paziente, aiutando a individuare diverse malattie.

Scopri di più su questo esame e su quali patologie permette di diagnosticare leggendo il nostro articolo. Se vuoi prenotare il tuo ECG clicca qui.

Quali Patologie si possono vedere grazie all’Elettrocardiogramma?

L’ECG è in grado di rivelare diverse Patologie Cardiache, tra cui:

  • Infarto Miocardico: durante un’infarto, il muscolo cardiaco subisce danni dovuti alla mancanza di apporto di sangue. Questa condizione può lasciare segni riconoscibili come l’ECG come anomalie nel tracciato elettrico;
  • Aritmie: le aritmie sono disturbi del ritmo cardiaco. L’ECG può evidenziare varie tipologie di aritmie, come la fibrillazione atriale o le extrasistoli, fornendo indicazioni sul tipo e sull’origine del disturbo;
  • Ipertrofia Ventricolare: un aumento del muscolo cardiaco, spesso causato da ipertensione o malattie cardiache, può essere rilevato tramite l’ECG grazie a specifici cambiamenti nel tracciato elettrico;
  • Blocco Cardiaco: il blocco cardiaco è una condizione in cui il segnale elettrico nel cuore è rallentato o interrotto. Questo può essere identificato sull’ECG attraverso alterazioni nei segmenti e negli intervalli elettrici;
  • Valutazione dei Dispositivi Cardiaci Impiantati: L’ECG viene utilizzato anche per controllare il funzionamento dei pacemaker o degli impianti di defibrillazione, monitorando il loro corretto funzionamento nel sistema cardiaco;
  • Pericardite: l’infiammazione del pericardio, il tessuto che circonda il cuore, può causare cambiamenti nell’ECG, come alterazioni nel segmento ST, che possono indicare la presenza di questa condizione.

Quando sottoporsi ad ECG?

E’ utile sottoporsi ad elettrocardiogramma in presenza di sintomi che potrebbero far sospettare una problematica a livello cardiaco. In particolar modo è utile eseguire questo esame in presenza di:

  • Tachicardia, ovvero battiti del cuore accelerati
  • Aritmie Cardiache
  • Stanchezza o debolezza non giustificate

In presenza di questi sintomi è inoltre consigliato sottoporsi ad una Visita Cardiologica per un miglior monitoraggio delle condizioni del paziente. 

L’elettrocardiogramma può essere impiegato inoltre per il monitoraggio della salute cardiaca a seguito di eventi acuti quali infarti o interventi chirurgici al cuore.

In conclusione, l’Elettrocardiogramma è un esame vitale per identificare varie patologie cardiache. Tuttavia è importante sottolineare che nonostante vi siano delle patologie che si possono vedere grazie all’elettrocardiogramma, l’ECG fornisce solo un’istantanea dell’attività elettrica del cuore e deve essere sempre utilizzato come strumento diagnostico in combinazione con altre procedure cliniche per una valutazione completa delle condizioni cardiache del paziente. 

Hai letto l’articolo e vorresti prenotare una Elettrocardiogramma con i Medici del Centro Medico Unisalus? Prenota la tua visita dal pulsante qui sotto oppure chiamaci al n.0248013784. Puoi anche scrivere a info@unisalus.it oppure contattarci tramite la sezione contatti del nostro sito.