Polmonite interstiziale

Indice dei contenuti

Polmonite interstiziale e Covid: in questo articolo parleremo del legame che c’è tra tale patologia e il Coronavirus.

Polmonite e Covid-19

La polmonite interstiziale è propria delle infezioni virali. Tra queste, annoveriamo anche il Coronavirus.

È una forma piuttosto critica di polmonite infettiva, che colpisce l’interstizio. Cioè, il tessuto connettivo su cui sono disposti gli alveoli. L’interstizio, quindi, infiammandosi e ispessendosi, crea una barriera agli alveoli. Questi, dunque, non riescono a ossigenare il sangue ed eliminare l’anidride carbonica. Ecco che allora si ha un’insufficienza respiratoria grave.

Polmonite interstiziale sintomi

I sintomi della bronchite interstiziale sono:

  • difficoltà respiratoria 
  • tosse secca
  • febbre
  • spossatezza
  • dimagrimento
  • cianosi (presenza sulla pelle di macchie e chiazze bluastre)
  • secchezza di occhi e bocca
  • mialgia (dolore localizzato in uno o più muscoli)
  • artrialgia (dolore alle articolazioni)
  • fenomeno di Raynaud 
  • sclerodattilia (aumento della tensione della pelle delle dita di mani e piedi)
  • reflusso gastroesofageo

Diagnosi

La diagnosi viene fatta eseguendo una TC (Tomografia Computerizzata) e una Radiografia. Il Centro Unisalus di Milano offre anche il servizio di Radiografia domiciliare in Milano e nell’hinterland milanese.

Cause

La motivazione alla base di questa polmonite è l’infezione da Nuovo Coronavirus. Il virus, infatti, può portare a una risposta immunitaria esagerata che provoca fenomeni sia di fibrosi interstiziale sia di microembolia/trombosi dei vasi polmonari.

Polmonite interstiziale terapia

Non ci sono ancora farmaci antivirali o antinfiammatori che curino la broncopolmonite interstiziale dovuta al Covid.

La terapie che, ad oggi, vengono seguite sono:

  • somministrazione di antipiretici per febbre superiore a 38°
  • somministrazione di ossigeno se l’ossigenazione si abbassa intorno al 90%
  • ventilazione meccanica non invasiva. Si tratta di somministrare ossigeno attraverso maschere e caschi
  • ventilazione meccanica invasiva (intubazione). Il paziente viene sedato e viene inserito un tubo endo-tracheale come supporto polmonare
  • terapia con cortisone

Se il paziente riesce a superare la fase iniziale della malattia, dovrà, poi, seguire la riabilitazione polmonare. In questo modo potrà tornare alle normali attività della vita quotidiana.

In alcuni casi, il medico potrà anche valutare l’ipotesi di un trapianto.

La post-guarigione

La polmonite interstiziale virale indebolisce molto l’organismo. Per questo motivo, è essenziale non esporsi a circostanze a rischio di infezione. Infatti, potrebbe svilupparsi una recidiva.

  • Ultimi Articoli
Dettagli Autore
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

×
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

Questa lettura è stata utile? Condividila!
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Iscriviti alla Newsletter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su