Ozonoterapia e disfunzione erettile

Indice dei contenuti

Insieme al dottor Iorno parleremo di Ozonoterapia e disfunzione erettile. L’ozono per via endovenosa è utilizzato come terapia per la disfunzione erettile.

L’erezione è infatti un meccanismo complesso che dipende da varie cause. Ormonali, psichiche, neurologiche ed anche vascolari degenerative. La definizione di disfunzione erettile è l’impossibilità a raggiungere e mantenere per un tempo sufficiente la rigidità del pene atta a permettere un rapporto sessuale completo e soddisfacente per la coppia.

Non va confusa con quella che viene definita con la limitazione o perdita della libido che avviene per lo più per cause psichiche od ormonali.

Si parla di impotenza quando la mancata erezione, sia mattutina che notturna, è un accadimento che dura da parecchio tempo.

La componente vascolare nell’impotenza

Come si può attestare la componente vascolare? Si può valutare attraverso alcuni esami che vengono prescritti dall’andrologo che sono:

  • ecocolordoppler penieno
  • videocapillaroscopia

Mediante questi due esami è possibile attestare la sclerosi del micro-circolo locale. A questo punto l’ozonoterapia per la disfunzione erettile, quindi l’ozono endovena, si dimostra estremamente utile. Perché migliora il microcircolo dei corpi cavernosi.

Ozonoterapia nei casi di disfunzione erettile

Abbiamo visto come ozonoterapia e disfunzione erettile siano due termini correlati nel caso di problematiche di tipo vascolare. L’ozonoterapia per disfunzione erettile può essere complementare al viagra o al cialis.

Ne potenzia infatti l’azione in un primo momento. Inoltre mantenendo la terapia di ozono per via endovenosa, nel tempo, è possibile ridurre o eliminare l’utilizzo di questi due prodotti.

Dopo un ciclo di autoemotrasfusioni si potrebbe già assistere alla ricomparsa dell’erezione spontanea sia al risveglio che notturne.

Altri vantaggi dell’ozono

Ci sono altri vantaggi nell’utilizzo di questa tecnica?

Gli altri vantaggi che la terapia con ozono per via endovenosa comporta sono:

  • azione antinfiammatoria
  • miglior ossigenazione

Quest’ultima dovuta ad un aumento nel microcircolo di emoglobina maggiormente ossigenata per incremento di 2,3 difosfoglicerato. In questo modo si permette un’azione di anti-invecchiamento e di aumentata resistenza così da consentire un buon rapporto sessuale.

Dettaglio Autore
Terapista del Dolore

Il Dr. Vittorio Iorno è Medico di Terapia del Dolore a Milano. Effettua visite specialistiche presso il Centro Medico Unisalus. È iscritto all’albo dei Medici di Milano al numero 21322.

×
Terapista del Dolore

Il Dr. Vittorio Iorno è Medico di Terapia del Dolore a Milano. Effettua visite specialistiche presso il Centro Medico Unisalus. È iscritto all’albo dei Medici di Milano al numero 21322.

Questa lettura è stata utile? Condividila!
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Iscriviti alla Newsletter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su