92019Lug
L’ecografia della tiroide

L’ecografia della tiroide

L’ecografia della tiroide: informazioni utili

Come si svolge l’ecografia della tiroide?

Si tratta di un’indagine strumentale che consente lo studio morfologico della tiroide attraverso gli ultrasuoni emessi dalla sonda fatta scorrere lungo la regione anteriore del collo, preventivamente inumidita con un gel che facilita la loro propagazione in profondità e che sarà rimosso subito dopo l’esame.

La durata varia di caso in caso; di norma è comunque di circa 15 minuti.

Quando è indicato eseguire un’ecografia della tiroide?

L’esecuzione dell’ecografia tiroidea è particolarmente utile quanto si deve misurare il volume della ghiandola (in caso ad esempio di gozzo), per valutare la presenza di noduli o per individuare la presenza di processi infiammatori in atto.

Se associata al doppler, l’esame permette di valutare la funzionalità e l’attività metabolica della tiroide.

Quale preparazione è necessaria per eseguire al meglio questo esame?

Prima dell’esame non è richiesta alcuna preparazione.

È un esame doloroso?

No, è un esame indolore e dopo la sua esecuzione è possibile, di regola, riprendere le attività della vita quotidiana.

Durante l’esame accade di frequente che lo specialista – per facilitare lo studio della ghiandala – inviti il paziente a trattenere il respiro oppure a respirare profondamente.

Condividi: