232018Dic
La Visita Reumatologica

La Visita Reumatologica

La visita reumatologica: informazioni utili

Come si svolge una visita reumatologica?

La visita specialistica è effettuata dal reumatologo e, come per tutte le prestazioni specialistiche, deve essere programmata in modo che durante il suo svolgimento siamo in grado di riferire correttamente ed in maniera puntuale i sintomi che avvertiamo. È comunque importante ricordare di portare tutte le documentazioni sanitarie di cui disponiamo.

Nella maggior parte dei casi, la visita è collegata a dolori articolari, caratterizzati da infiammazione delle articolazioni, dei tendini, dei legamenti e delle ossa. Talvolta sono associati anche gonfiore e rigidità dei distretti colpiti.

La visita specialistica si svolge con l’anamnesi, nel corso della quale il medico raccoglie le informazioni significative in materia di alimentazione, di esercizio fisico, di eventuali patologie in essere che comportino l’assunzione di terapie farmacologiche.

Nel corso dei quarantacinque minuti in cui di regola si effettua la visita, il medico procede alla palpazione dell’addome, alla misurazione della pressione arteriosa, all’auscultazione del cuore e dei polmoni.

Non sono necessarie particolari forme di preparazione.

Quali sono le principali patologie reumatologiche?

Le patologie reumatologiche possono essere suddivise tra:

  • Malattie degenerative, come ad esempio le artrosi

  • Malattie infiammatorie, come ad esempio le artriti

  • Malattie dismetaboliche, come per esempio la gotta

Queste patologie, di solito, sono subdole e silenziose, danneggiano a poco a poco le articolazioni ed i tessuti circostanti senza dare, in un primo momento, segni evidenti.

Quali accertamenti possono essere richiesti a seguito della visita reumatologica?

Se il quadro diagnostico è completo, la visita reumatologica può concludersi con l’indicazione degli stili di vita da modificare e dell’eventuale terapia farmacologica da assumere. Al contrario, se lo specialista ritiene necessario effettuare approfondimenti diagnostici ulteriori, questi può effettuare la prescrizione di accertamenti aggiuntivi, quali:

  • Esami del sangue e delle urine
  • Esami del liquido sinoviale
  • Esami radiologici
  • Tac
  • Ecografie articolari
  • Risonanza magnetica
  • Artroscopia
Condividi: