252019Feb
La visita di medicina estetica

La visita di medicina estetica

La visita di medicina estetica

La paziente che si rivolge al medico estetico è abituata a presentarsi già al medico stesso con una diagnosi fatta con un estetismo messo in evidenza e con la correzione che preferisce avere rispetto a quest inestetismo.

Presso il nostro studio le pazienti invece vengono tutte e quante inquadrate grazie a una visita di medicina estetica, questo serve innanzitutto a carattere generale, per avere un inquadramento dello stato della salute della paziente con una prevenzione rispetto alle patologie che non hanno interesse estetico ma possono avere interesse di medicina generale e soprattutto perché possiamo andare ad evidenziare degli aspetti e degli inestetismi che alla paziente non balzano agli occhi, dove la paziente vede meno il proprio disagio ma che magari possono essere invece un aspetto importante dell’estetica stessa della paziente.

Tutte quante le pazienti vengono valutate da un punto di vista morfologico se sono di aspetto ginoide o di aspetto androide, viene misurato il peso, l’altezza, massa grassa e massa magra e viene iniziato un programma alimentare che può essere: dietetico in senso dimagrante oppure di aumento del peso; oppure solamente un’attenzione e una corretta alimentazione, quindi una educazione alimentare.

Stessa cosa avviene per quanto riguarda l’aspetto vascolare, facciamo una valutazione vascolare che  interessa a noi per quanto riguarda tutto il capitolo della cellulite, della pannicolopatia e dell’adiposità distrettuale.

In questo ambito, nella visita angiologica dove viene effettuato anche un doppler, potremmo andare anche ad evidenziare delle patologie di interesse medico e quindi possiamo consigliare alla paziente stessa di andare da un chirurgo vascolare o da un angiologo per una patologia molto più importante.

Il nostro fiore all’occhiello è :il check up cutaneo; valutazione della cute, del volto e del corpo mediante una visita, una palpazione, un’osservazione con luce bianca o con luce di wood, dove possiamo andare a vedere: disturbi vascolari del volto, come possono essere piccole antelacectesie rosacee o coperose alla luce bianca, possiamo andare a vedere macchie di melanina legate diciamo a un danno solare e queste si vedono a luce di wood oppure la presenza sempre a luce di wood come dei puntini arancioni che sono dei comedoni aperti.

Tutto viene riportato su una cartella, dove alla fine oltre ai valori diciamo numerici che la macchina stessa ci da, andiamo a determinare il fototipo quindi praticamente la risposta che la paziente ha al sole e anche la classificazione dell’invecchiamento.

In virtù di tutti i dati che abbiamo registrato in cartella, abbiamo quindi inquadrato la paziente e possiamo prescrivere in accordo con lei una terapia cosmetologica domiciliare e una terapia ambulatoriale sia viso che corpo.

Condividi: