42019Gen
La visita allergologica: informazioni

La visita allergologica: informazioni

La visita allergologica: informazioni utili

Come si svolge una visita allergologica?

La visita specialistica è effettuata dall’allergologo ed ha lo scopo di individuare le cause di disturbi allergici e, quindi, identificare la terapia più idonea da seguire.

In preparazione della visita è molto utile annotare i sintomi che avvertiamo, la loro frequenza, la loro durata ed i momenti in cui si manifestano con maggiore intensità, in modo da poterli riferire con puntualità allo specialista, insieme alle terapie farmacologiche eventualmente assunte ed ai referti di esami diagnostici ed altri controlli specialistici svolti in precedenza. Queste informazioni saranno essenziali nel corso della raccolta dell’anamnesi che consente l’inquadramento clinico della situazione.

Talvolta, lo specialista può decidere che siano necessari ulteriori accertamenti da effettuarsi attraverso l’esecuzione di test che, a seconda della manifestazione allergica, possono essere i seguenti:

  • Prick test: consiste nell’applicare sulla pelle del paziente i vari allergeni. Si tratta di un test indolore, non invasivo, rapido (è possibile ottenere una risposta già una quindicina di minuti dopo la sua applicazione), di basso costo.
  • Pach test: è il test che si esegue in caso di dermatiti da contatto e che consiste nell’applicare sulla pelle cerotti contenenti potenziali allergeni come ad esempio nichel, conservanti, profumi, ecc. La lettura delle possibili reazioni viene eseguita 48 ore dopo l’applicazione del cerotto.
  • Dosaggio delle IgE specifiche nel sangue (RAST, ELISA, ISAC): si tratta del dosaggio degli anticorpi direttamente su sangue mediante un prelievo che viene effettuato dal laboratorio analisi.

Talvolta, in caso di sospetta malattia bronchiale ostruttiva, il medico può decidere di eseguire anche una spirometria.

La visita ha, di regola, la durata di una mezz’ora ed è opportuno, prima della sua effettuazione, sospendere l’eventuale assunzione di antistaminici e di cortisonici.

Quali sono le principali allergie?

La classificazione delle allergie ci permette di distinguere tra:

  • Allergia respiratoria
  • Allergia alimentare
  • Allergia ai farmaci
  • Allergia al veleno degli imenotteri
  • Dermatite atopica
  • Dermatite allergica da contatto
  • Intolleranze alimentari
  • Celiachia
Condividi: