302018Nov
Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

3 Dicembre 2018: Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Il prossimo 3 Dicembre, si celebrerà la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2018

La Giornata è un appuntamento che è stato istituito nel 1981 dall’ONU in occasione dell’Anno Internazionale delle Persone Disabili e con lo scopo di creare un momento di riflessione e discussione sul tema della disabilità da tutti i punti di vista: politico, civile, sociale, educativo e medico. Ciò per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità e sostenere l’integrazione, l’inclusione e le pari opportunità tra le persone, qualsiasi siano le loro condizioni, con il coinvolgimento attivo delle associazioni e delle istituzioni.

Promuovere i diritti e il benessere delle persone con disabilità, dei loro familiari, dei professionisti e di tutti gli operatori coinvolti nella cura e nell’assistenza vuol dire garantire uno sviluppo inclusivo e sostenibile, in grado di promuovere una società resiliente.

“Nessuno venga lasciato indietro”. questo il principio di base di questa giornata, sottolineato anche dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che mira, in particolare, a un rafforzamento dei servizi sanitari nazionali e al miglioramento di tutte le strutture che permettano un effettivo accesso ai servizi.

Dopo decenni di lavoro delle Nazioni Unite, la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, adottata nel 2006, ha ulteriormente rafforzato il concetto di promozione dei diritti e del benessere delle persone con disabilità, ribadendo il principio di uguaglianza e la necessità di garantire a tutti piena ed effettiva partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.

La convenzione – che invita gli Stati ad adottare le misure necessarie per identificare ed eliminare gli ostacoli che limitano il rispetto di questi diritti imprescindibili (art. 9, accessibilità) – si focalizza sulla necessità di garantire condizioni che consentano di vivere in modo indipendente e di partecipare pienamente a tutti gli aspetti della vita e dello sviluppo.

Negli ultimi decenni, le percentuali di disabilità stanno aumentando a causa dell’invecchiamento della  popolazione  e dell’aumento globale delle malattie croniche. Eppure, nonostante i documenti sottoscritti da diversi Stati a garanzia del diritto al benessere di ogni cittadino, in molti paesi risultano ancora parziali e inefficaci le misure adottate per far fronte a tutte le difficoltà derivate dalla presenza di una disabilità, sia essa motoria o cognitiva. Basti pensare a temi come la scuola, l’integrazione sociale, il lavoro, la formazione, le barriere architettoniche, il dopo di noi.

Prendersi cura della persona con disabilità implica la necessità di ampliare l’attenzione dalla dimensione dell’individuo a quella dei sistemi relazionali in cui ogni individuo è immerso. Ciò significa comprendere quanto l’ambiente sociale in cui si opera sia determinante nel costruire esclusione e disagio piuttosto che inclusione e benessere.

Condividi: