Fattori di rischio ictus

Icona
Indice dei contenuti

In questo breve articolo inerente l’apparato cardiocircolatorio, vogliamo parlare di fattori di rischio ictus.

Facciamo prima una piccola premessa con la definizione di Ictus. L’ictus è una malattia che colpisce il cervello a causa di un problema circolatorio. In poche parole la malattia colpisce quando si verifica un’interruzione del flusso ematico in un’area più o meno estesa del cervello. Questa riduzione dell’afflusso di sangue può essere legato alla presenza di un ostacolo, come un coagulo di sangue, oppure alla rottura di un vaso cerebrale.

Può dipendere da un’ischemia o da un’emorragia. In Italia l’ictus è la terza causa di morte dopo malattie cardiovascolari e neoplasie. Prima di rispondere alla domanda iniziale su quali sono i fattori rischio ictus, vediamo può accadere in caso di ictus e quanto sia importante agire prontamente.

Cosa succede in caso di Ictus?

Riconoscere i segni dell’ictus è fondamentale perché bisogna intervenire il più velocemente possibile esistono infatti dei trattamenti specifici che permettono di limitare molto i danni. 

Allora, cosa succede in caso di ictus? Il paziente colpito può riportare una condizione di disabilità o difficoltà fisica anche dopo aver superato la malattia, in altri casi può causare un esito fatale. 

Ma vediamo ora quali sono i fattori di rischio Ictus.

 

Fattori di rischio

I fattori di rischio ictus che incrementano la probabilità di subire questa malattia possono essere principalmente due.

  1. l’aterosclerosi: si tratta di un restringimento delle arterie dovuto alla formazione di grassi al loro interno; la causa principale di tale malattia è un livello troppo elevato di colesterolo
  2. l’ipertensione arteriosa: gioca un ruolo cruciale; può favorire ischemie in presenza di diabete dato che la malattia danneggia i vasi sanguigni di tutto il corpo compreso il cervello

Il rischio ictus è più frequente dopo i 55 anni di età. Inoltre gli uomini sono più colpiti rispetto alle donne.

Altri rischi che possono incrementare la malattia possono essere:

  • il fumo che infatti è un temibilissimo nemico dei vasi sanguigni,
  • un’alimentazione scorretta può favorire l’insorgenza di un problema circolatorio; in particolare una dieta eccessivamente ricca di grassi è collegato ad un aumento del colesterolo
  •  l’eccesso di sale favorisce l’aumento della pressione arteriosa
  • Il consumo di alcol, l’obesità e la sedentarietà sono ulteriori fattori rischio ictus

Ricordiamo di consultare sempre il proprio medico per capire come riconoscere un ictus e come intervenire con cure mediche appropriate.

  • Ultimi Articoli
Dettagli Autore
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

  • dismenorrea primaria
    Dismenorrea primaria

    La dismenorrea primaria è il termine medico con il quale viene definito un ciclo mestruale doloroso a causa di contrazioni uterine. Il dolore rispetto alle normali mestruazioni è riconoscibile in quanto abbastanza anomalo rispetto ai dolori del ciclo mensile.

  • acido folico
    Acido Folico

    Acido folico che vitamina è? Con il termine acido folico si intende la forma ossidata della vitamina B9 e identifica la molecola di sintesi presente nel gruppo chimico dei folati. Lo si può trovare nei complessi vitaminici come integratore nutrizionale o supplemento farmacologico.

  • fattori di rischio ictus
    Fattori di rischio ictus
×
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

Iscriviti alla Newsletter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su