Ecografia anse intestinali

Icona
Indice dei contenuti

L’ecografia delle anse intestinali è una metodica diagnostica non invasiva. Questa ecografia utilizza gli ultrasuoni emessi da una sonda appoggiata sull’addome del paziente, permettendo di studiare una parte ampia dell’intestino. Sulla sonda e sulla cute del paziente viene applicato un gel che consente la trasmissione in profondità degli ultrasuoni emessi dalla sonda.

Ecografia anse intestinali a cosa serve

L’ecografia delle anse intestinali viene utilizzata per indagare malattie infiammatorie croniche intestinali. Ad esempio Morbo di Crohn e Rettocolite Ulcerosa. Ma anche Diverticolosi o malattia celiaca. Non solo per la diagnosi ma anche per il monitoraggio di queste stesse malattie.

Spesso è inoltre possibile confermare o escludere un sospetto di appendicite. L’esame non è indicato per la ricerca e la diagnosi di neoplasie, quali ad esempio polipi o tumori. Il medico ricerca ispessimenti o dilatazioni delle anse intestinali e ne valuta la mobilità e la comprimibilità.

Come si effettua?

Come si svolge e quanto dura l’ecografia anse intestinali? Si esegue con particolari sonde ed è simile a una normale ecografia dell’addome. L’esame non è invasivo e solitamente indolore. Tuttavia se la sonda viene appoggiata su un’area infiammata, la sensazione di dolore può essere più intensa. La durata dell’ecografia delle anse intestinali è mediamente di 15/20 minuti.

Come si prepara?

Allora, il giorno precedente l’ecografia, va seguita una dieta leggera. Quindi dobbiamo evitare inoltre legumi, verdure e frutta. Invece, il giorno stesso dell’esame, bisogna essere a digiuno da cibi solidi, da almeno 5/6 ore. Senza però sospendere eventuale terapie.

Inoltre è consigliato anche ridurre il consumo di acqua al minimo necessario. Meglio evitare acqua frizzante o bevande gassate.

Per concludere ricordiamo che è opportuno presentarsi all’ esecuzione dell’esame con la vescica moderatamente distesa. Questo per una corretta valutazione del basso addome. In poche parole si consiglia quindi, se possibile, di non urinare nelle 3 -5 ore precedenti l’esame. Valutando sempre a seconda delle proprie abitudini.

L’ecografia anse intestinali non ha controindicazioni.

Si raccomanda al paziente di portare con sé gli esiti degli esami già eseguiti. Quindi sangue, feci, radiografie, TC  e il referto della visita del gastroenterologo.

  • Ultimi Articoli
Dettagli Autore
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

  • acido folico
    Acido Folico

    Acido folico che vitamina è? Con il termine acido folico si intende la forma ossidata della vitamina B9 e identifica la molecola di sintesi presente nel gruppo chimico dei folati. Lo si può trovare nei complessi vitaminici come integratore nutrizionale o supplemento farmacologico.

  • fattori di rischio ictus
    Fattori di rischio ictus
  • pap test
    Pap test
×
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

Iscriviti alla Newslewtter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su