Dismenorrea primaria

Icona
La dismenorrea primaria è il termine medico con il quale viene definito un ciclo mestruale doloroso a causa di contrazioni uterine. Il dolore rispetto alle normali mestruazioni è riconoscibile in quanto abbastanza anomalo rispetto ai dolori del ciclo mensile.
Indice dei contenuti

Perché abbiamo parlato di dismenorrea primaria? Perché possiamo dividere questa patologia in due tipi. Il primo tipo è chiamato, appunto, dismenorrea primaria. La seconda è ovviamente chiamata dismenorrea secondaria.

Sostanzialmente la differenza tra le due patologie è abbastanza minima. La primaria consiste in crampi e dolori ricorrenti dovuti al ciclo mestruale con caratteristiche di dolore anomalo e prolungato nel tempo, oltre le 48-72 ore. Invece la secondaria si identifica sempre con gli stessi dolori, ma che sono causati da diverse condizioni primarie che affliggono il sistema riproduttivo femminile e la pelvi.

A prescindere dalla differenza tra dismenorrea primaria e secondari, se i dolori da ciclo mestruale sono forti e ricorrenti, il consiglio è sempre quello di contattare il Ginecologo per fissare una visita.

Forma primaria o primitiva

Prima visita ginecologica

Parliamo ora della dismenorrea primaria o primitiva. Partiamo dal presupposto che i classici disturbi e dolori che le donne affermano di provare durante il ciclo mestruale, sono del tutto normali. Tuttavia capita che siano presenti anche una seria di problemi che rendono i giorni del ciclo ancora più sofferenti.

La dismenorrea è molto comune e ne soffre almeno il 60% della popolazione femminile in tutto il mondo, indipendentemente dall’età. Di questo circa 60% che ne soffre in forma lieve o moderata, vi è anche un 15% che ne soffre in maniera severa o grave (dismenorrea acuta).

Come si presenta la dismenorrea? Si caratterizza con crampi addominali e altri disturbi localizzati nella zona pelvica che si presentano con le mestruazioni. Questi sono i principiali sintomi dismenorrea che percepiscono le donne.

Si tratta di una condizione particolarmente dolorosa che spesso si presenta entro circa due anni dall’inizio dei primi sanguinamenti mestruali. Sembrerebbe invece che, dopo la prima gravidanza, questo fatto tende ad affievolirsi.

Dismenorrea causa

Le principali cause dismenorrea primaria sono:

  • Iperattività uterina. Si intende il fenomeno in cui la pressione all’interno dell’utero aumenta e questo succede normalmente alle donne che soffrono della dismenorrea.
  • Prostaglandine. Sono acidi grassi insaturi con azione diversa sui differenti tessuti, organi o sistemi)
  • Leucotrieni. Si tratta di sostanze prodotte dall’organismo che agiscono sulle infiammazioni.
  • Vasopressina. È un ormone che agisce come vasocostrittore e anche sul riassorbimento idrico a livello del rene

Non si può negare il fatto che un dolore molto forte possa anche essere un fattore negativo determinante verso una cronica inabilità fisica.

Tutto questo si riflette inevitabilmente anche sull’equilibrio psicologico di chiunque.

Quando contattare il medico?

Sicuramente un lieve dolore in una persona giovane può essere del tutto normale e quindi non si tende a prendere in considerazione la presenza di un problema.

Se invece il dolore è accentuato e ricorrente a questo punto diventa necessario fare una visita dal ginecologo, che potrebbe anche prescrivere ulteriori accertamenti ed esami diagnostici necessari.

Per  accentuato e ricorrente intendiamo un dolore forte e anomalo che dura per più di 2-3 giorni.

Nel caso gli eventuali accertamenti risulteranno negativi sarà inutile di proseguire con altri esami ormonali ma bisognerà indagare e cercare il problema da un’altra parte.

Come posso distinguere i dolori mestruali classici dalla dismenorrea? I classici dolori da ciclo sono male all’addome anche di media intensità, pressione addominale e dolori correlati alla schiena, interno delle cosce, fianchi e basso ventre.

Il dolore della dismenorrea acuta, lo si può riconoscere perché è molto più intenso e soprattutto di tipo anomalo rispetto ai dolori del ciclo che solitamente accusi.

Dismenorrea primaria rimedi

L’approccio che viene seguito e consigliato dai medici in caso di dismenorrea primaria è quello a base di farmaci antinfiammatori non steroidei. I FANS sono ovviamente in grado di contrastare il dolore da ciclo mestruale.

Anche gli anticoncezionali sono un’ottima soluzione. Infatti, la pillola è uno dei rimedi consigliati perché impedisce l’ovulazione e quindi riduce l’intensità degli spasmi dell’utero.

Prevenzione del problema

Ad oggi non sono note modalità di prevenzione della dismenorrea. Tuttavia essendo i sintomi legati alle contrazioni e alla pressione sull’addome e sulla pelvi femminile, queste pratiche possono risultare molto utili:

  • Meditazione
  • Esercizi di stretching per il pavimento pelvico
  • Tecniche di rilassamento
  • Controllo della respirazione

Forma secondaria

La dismenorrea secondaria è quella causata da altre patologie dell’apparato genitale. Di conseguenza appare più tardivamente rispetto alla forma primaria. Può infatti capitare che cominci a manifestarsi intorno a 30/40 anni, in particolare in donne che non ne hanno mai sofferto prima.

Cause della forma secondaria

Secondo medici le cause della dismenorrea secondaria sono:

  • endometriosi (la mucosa che riveste l’interno e l’esterno della cavità uterina)
  • adenomiosi uterina
  • fibromi (tumori benigni del tessuto fibromuscolare dell’utero)
  • varicocele pelvico (una dilatazione dei vasi venosi posti ai lati dell’utero) 

endometriosi e infertilità

Cura della dismenorrea secondaria

In base alla patologia che sta alla base della dismenorrea secondaria, il Ginecologo sceglierà la terapia più adatta. Cura che, in casi più complessi, potrebbe essere chirurgica.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, i trattamenti sono solo di tipo medicale non chirurgico.

Bisogna ricordare anche che la forma secondaria non può essere trattata con i farmaci antidolorifici come la dismenorrea primaria. Ma un piccolo aiuto può arrivarci invece dalla “pillola” anticoncezionale.

In caso soffriate di dolore mestruali molto forti e ricorrenti potete contattare gli esperti del nostro Ambulatori di Ginecologia a Milano per prenotare un appuntamento.

  • Ultimi Articoli
Dettagli Autore
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

  • dismenorrea primaria
    Dismenorrea primaria

    La dismenorrea primaria è il termine medico con il quale viene definito un ciclo mestruale doloroso a causa di contrazioni uterine. Il dolore rispetto alle normali mestruazioni è riconoscibile in quanto abbastanza anomalo rispetto ai dolori del ciclo mensile.

  • acido folico
    Acido Folico

    Acido folico che vitamina è? Con il termine acido folico si intende la forma ossidata della vitamina B9 e identifica la molecola di sintesi presente nel gruppo chimico dei folati. Lo si può trovare nei complessi vitaminici come integratore nutrizionale o supplemento farmacologico.

  • fattori di rischio ictus
    Fattori di rischio ictus
×
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

Iscriviti alla Newsletter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su