Dermatite da Sudore

Icona
La dermatite da sudore è una patologia infiammatoria della cute che si determina in corrispondenza di ascelle, schiena, inguine e regione di torace e addome.
Indice dei contenuti
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

La manifestazione di un eritema da sudore avviene con la comparsa dei seguenti segnali:

  • arrossamento cutaneo (in forma di eritema, che scompare cioè in caso di pressione con le dita)
  • bruciore,
  • sensazione di calore,
  • intenso prurito.

L’eritema da sudore è più comune durante periodo estivo e presenta per lo più un decorso episodico. Di solito non richiede un ricorso a terapie specifiche che, solo in casi rari, potrebbero essere necessarie.

Cause

La dermatite da sudore è una forma di orticaria colinergica che non è causata da fattori di natura allergica (non parliamo infatti di allergia al sudore), ma è attivata da uno stimolo fisico (agenti termici, meccanici, radiazioni elettromagnetiche, ecc.).

In caso di irritazione da sudore, l’agente irritante caratteristico è formato per l’appunto dal sudore.

Il sudore è il secreto prodotto dalle ghiandole sudoripare localizzate nei diversi distretti cutanei, con lo scopo di riequilibrare i processi di acquisizione e perdita di calore che avvengono nell’organismo in condizioni fisiologiche.

Nelle zone corporee in cui avviene una maggiore produzione di sudore si verifica un aumentato rilascio di un neurotrasmettitore, l’acetilcolina, che causa iperattività cutanea e comparsa di prurito.

Come detto, ciò accade in maggior misura durante l’estate, perché la temperatura esterna favorisce la sudorazione del nostro corpo in modo da abbassarne quella interna.

Lo stato infiammatorio derivante da un eritema da sudore, risulta aggravato quando l’eccessiva sudorazione causa un blocco dei dotti escretori, impedendo la naturale fuoriuscita del sudore dai pori.

irritazione da sudore

Fattori di rischio

Alcuni fattori possono causare un aumentato rischio di sviluppare una dermatite da sudore, tra questi spiccano quelli che agiscono proprio inducendo un aumento della sudorazione come:

  • variazioni della temperatura ambientale e particolarmente il clima caldo-umido,
  • eccessiva sudorazione durante la pratica di attività sportive (soprattutto in palestre particolarmente riscaldata)

oppure condizioni cliniche predisponenti, come:

  • storia di atopia (riguarda bambini o pazienti adulti che soffrono di asma, rinite o patologie allergiche);
  • pazienti naturalmente provvisti di una pelle molto sensibile.

Ulteriori cause di dermatite da sudore o fattori di rischi

Abbiamo altri fattori di rischio o cause quali possono aggravare lo stimolo infiammatorio e quindi provocare la dermatite da sudore:

  • Stress emotivi
  • Stati febbrili
  • Medicazioni occlusive
  • Bagni\docce calde
  • Sauna
  • Virus, batteri o funghi che attaccano la pelle
  • Sovrappeso o obesità
  • Uso di alimenti aderenti o poco traspiranti
  • Consumo di alimenti piccanti o speziati

Sintomi

dermatite da sudore

La dermatite da sudore presenta un decorso clinico benigno e tende, nella maggior parte dei casi, a risolversi spontaneamente nell’arco del tempo (la durata media di un episodio è di circa 80 minuti, fino a un massimo di qualche ora).

Si caratterizza per la comparsa di:

  • macchie rosse o macchie di sudore sulla pelle persistenti
  • pomfi (minuscole lesioni solide, rilevate rispetto al piano cutaneo di colore perlaceo e circondate da un alone periferico rossastro)
  • prurito da sudore
  • piccole vescicole o bollicine da sudore

Di solito queste occorrenze sono collocate nelle zone di:

  • Ascelle, quindi dermatite ascellare
  • Incavi di braccia e ginocchia
  • Regione toracoaddominale
  • Inguine
  • Cuoio capelluto
  • Viso (brufoli da sudore)

Per capire quando si ha la fase acuta bisogna annotare sintomi:

  • Formicolii
  • Senso di bruciore o pizzicore
  • Sensazione di calore poco sopportabile

In maniera esclusiva, alcuni i pazienti hanno disturbi sistemici quali:

  • Cefalea
  • Aumentata salivazione
  • Senso di svenimento
  • Nausea e Vomito
  • Ipotensione
  • Palpitazioni
  • Dolori addominali

Diagnosi

La diagnosi di dermatite da calore o da sudore è di tipo clinico e si basa sull’esecuzione di un’accurata anamnesi, di uno scrupoloso esame obiettivo.

Include l’analisi clinica delle lesioni cutanee mediante osservazione e palpazione, approfondimenti diagnostici come biopsie o esami microbiologici.

Questi ultimi sono raramente richiesti nell’ambito della diagnostica differenziale, qualora fosse necessario stabilire se effettivamente siamo di fronte ad una dermatite da sudore e non ad altre problematiche dermatologiche differenti.

Cura e rimedi della dermatite da sudore

eritema da sudore

Vediamo ora i rimedi contro l’irritazione cutanea da sudore. Ricordiamo che l’andamento della dermatite da sudore è autolimitante, quindi, raramente è richiesto un trattamento specifico. Proprio perché le lesioni scompaiono spontaneamente in poco tempo.

Nelle forme lievi, è possibile trarre beneficio da alcuni rimedi naturali, come:

  • Impacchi lenitivi
  • Altri impacchi per contrastare la sudorazione eccessiva
  • Bagni a base di amido di riso
  • Pomate a base di ossido di zinco (molto utili nei bambini).

Nelle forme più gravi, il medico può prescrivere:

  • Cortisonici (creme)
  • Farmaci antistaminici

Per maggiori informazioni in caso sospettiate di avere uno sfogo da sudore o una dermatite correlata, potete contattare il nostro ambulatorio di dermatologia a Milano.

Dettaglio Autore
Medico Dermatologo

La Dottoressa Marina Fantato è Medico Dermatologo a Milano. Vanta una pluriennale esperienza nel campo del trattamento di vitiligine e psoriasi. Si occupa inoltre di tutte le principali patologie dermatologiche. Iscritta all’albo Provinciale dei Medici Chirurghi di ALESSANDRIA al n. 3753

×
Medico Dermatologo

La Dottoressa Marina Fantato è Medico Dermatologo a Milano. Vanta una pluriennale esperienza nel campo del trattamento di vitiligine e psoriasi. Si occupa inoltre di tutte le principali patologie dermatologiche. Iscritta all’albo Provinciale dei Medici Chirurghi di ALESSANDRIA al n. 3753

Questa lettura è stata utile? Condividila!
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Iscriviti alla Newsletter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su