Dermatite Atopica Adulti

Icona
Indice dei contenuti
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Parliamo di dermatite atopica adulti.

In sostanza si tratta di un eczema. Cioè una condizione che rende la pelle arrossata e pruriginosa. Di solito è molto comune nei bambini. Ma può verificarsi a qualsiasi età. La dermatite atopica è di lunga durata e tende a divampare periodicamente. Si dice che solitamente è cronica. Può essere accompagnato da asma o febbre da fieno.

Non è stata trovata alcuna cura per la dermatite atopica. Ma i trattamenti e le misure di auto-cura possono alleviare il prurito. Così da prevenire anche nuovi focolai. Cosa fare quindi? Ad esempio evitare saponi aggressivi. Poi idratare regolarmente la pelle. Infine applicare creme o unguenti medicati.

Dermatite atopica adulti sintomi

I segni e i sintomi dell’eczema variano ampiamente da persona a persona. Per esempio includono:

  • Secchezza della pelle
  • Che può essere grave, soprattutto di notte
  • Macchie di colore da rosso a grigio-brunastro. In particolare su mani, piedi, caviglie, polsi, collo, parte superiore del torace, palpebre, all’interno della curva dei gomiti e delle ginocchia e nei neonati, viso e cuoio capelluto
  • Piccoli dossi sollevati. Che possono perdere fluido e crosta quando graffiati
  • Pelle ispessita, screpolata, squamosa
  • Ruvidità e sensibilità della pelle

La dermatite atopica inizia più spesso prima dei 5 anni. Purtroppo può persistere nell’adolescenza e nell’età adulta. Per alcune persone, si svasa periodicamente e poi si schiarisce per un po’. Anche per diversi anni.

Quando rivolgersi al dermatologo

E’ opportuno consultare un medico in questi casi.

  • Ti senti talmente scomodo che la condizione influisce sul sonno. Oppure anche sulle attività quotidiane
  • Hai un’infezione della pelle. Esamina eventuali striature rosse, pus, croste gialle
  • Continui a manifestare sintomi. Nonostante provi rimedi casalinghi
  • Se l’eruzione cutanea sembra infetta e ha la febbre. Consultare immediatamente un medico per il bambino.

Cause dermatite atopica

Una pelle sana aiuta a trattenere l’umidità e ti protegge da batteri. La protezione si estende anche a irritanti e allergeni. L’eczema allora perché viene? Perché è correlato a una variazione genica. Tale variazione influisce sulla capacità della pelle di fornire questa protezione.

Ciò consente alla pelle di essere attaccata da fattori ambientali, irritanti e allergeni.

Soprattutto nei bambini, le allergie alimentari possono svolgere un ruolo nel causare l’eczema.

Fattori di rischio

Il principale fattore di rischio per la dermatite atopica è avere una storia personale o familiare di eczema. Non solo.  Anche eventualmente allergie, febbre da fieno o asma.
dermatite atopica adulti sintomi

Eventuali complicanze

Le complicanze della dermatite atopica adulti possono includere.

Asma e febbre da fieno. L’eczema a volte precede queste condizioni. Questo soprattutto nei più piccoli. Infatti più della metà dei bambini con dermatite atopica sviluppa asma e febbre da fieno. Solitamente all’età di 13 anni.

Prurito cronico, pelle squamosa. Una condizione della pelle chiamata neurodermite. Il cosiddetto lichen simplex cronico. Inizia con un certo di prurito. Poi del prurito intorno all’area. Il che lo rende ancora più fastidioso. Alla fine, potresti grattarti semplicemente per abitudine. Una sorta di prurito psicologico. Questa condizione può far incrostare la pelle interessata. Così facendo può diventare anche più spessa e coriacea.

Infezioni della pelle. Ripetuti graffi che spezzano la pelle possono causare ferite aperte e crepe. Questi aumentano il rischio di infezione da batteri e virus. Incluso il virus dell’herpes simplex.

Dermatite alle mani irritante. Ciò riguarda soprattutto le persone il cui lavoro richiede che le mani siano spesso bagnate ed esposte. Ad esempio esposte a saponi, detergenti e disinfettanti aggressivi.

Dermatite allergica da contatto. Questa condizione è comune nelle persone con dermatite atopica.

Problemi di sonno. Il ciclo di prurito può causare una scarsa qualità del sonno.

Prevenzione

I seguenti suggerimenti possono aiutare a prevenire attacchi di dermatite. Riducendo in questo caso al minimo gli effetti fastidiosi.

Idrata la pelle almeno due volte al giorno. Creme, pomate e lozioni proteggono la pelle. Scegli un prodotto o prodotti che funzionano bene per te. L’uso di vaselina sulla pelle del tuo bambino può aiutare a prevenire lo sviluppo di dermatite atopica.

Cerca di identificare ed evitare le cose che peggiorano la condizione. Le cose che possono peggiorare la reazione cutanea includono sudore, stress, obesità. Poi anche saponi, detergenti, polvere e polline. Riduci l’esposizione a questi elementi.

Neonati e bambini possono sperimentare reazioni dal consumo di determinati alimenti. Tra cui uova, latte, soia e grano. Parla con il medico per identificare potenziali allergie alimentari.

Fai bagni o docce più brevi. Limitare i bagni e le docce a 10-15 minuti. E usa acqua tiepida, piuttosto che calda.

Usa solo saponi delicati. Scegli saponi delicati. I saponi deodoranti e i saponi antibatterici possono rimuovere più oli naturali. Di conseguenza seccare la pelle.

Asciugati attentamente. Dopo il bagno, asciuga delicatamente la pelle. Usa un asciugamano morbido e applica una crema idratante mentre la pelle è ancora umida.

Attenzione poi a non confondere la dermatite atopica adulti con la dermatosi. Quest’ultima è una malattia della pelle differente. Se vuoi saperne di più o prenotare una visita con i nostri dermatologi. Contattaci via mail o telefonicamente.

  • Ultimi Articoli
Dettagli Autore
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

×
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

Questa lettura è stata utile? Condividila!
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Iscriviti alla Newsletter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su