Coliche neonati

Icona
Indice dei contenuti
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Coliche neonati come comportarsi? Come capire se un bambino ha una colica? Le coliche nel neonato possono essere pericolose?

Le coliche nei neonati avvengono quando bambini, altrimenti sani,  piangono per tre o più ore al giorno, tre o più volte alla settimana, per almeno tre settimane.

Solitamente i sintomi si manifestano durante le prime tre o sei settimane di vita del bambino.
Le coliche nei neonati sono molto comuni, infatti, si stima che uno su 10 bambini soffra di coliche.

È importante ricordare che una colica è solo una condizione di salute temporanea, migliora da sola e non è un segno di una grave condizione medica.

Si dovrebbe chiamare il pediatra il prima possibile se i sintomi della colica sono combinati con altri sintomi come febbre alta o feci sanguinolente.

La colica può essere particolarmente frustrante per i genitori perché il dolore del bambino si verifica senza una ragione apparente e nessuna consolazione dei genitori sembra portare alcun sollievo.

Gli episodi di colica, solitamente, raggiungono l’apice quando un bambino ha circa 6 settimane, invece diminuiscono in modo significativo dopo 3-4 mesi.

Sintomi coliche neonati

La confusione e il pianto sono normali per i bambini, soprattutto durante i primi tre mesi.

I sintomi delle coliche nei neonati possono includere:

  • Un pianto intenso che può sembrare più un urlo o un’espressione di dolore
  • Piangere senza una ragione apparente, a differenza del pianto per esprimere la fame o la necessità di cambiare il pannolino
  • Episodi che hanno una cadenza ben precisa, ad esempio che si verificano spesso la sera
  • Scolorimento del viso, come arrossamento del viso o pelle più chiara intorno alla bocca
  • Tensione corporea, come gambe e braccia rigide, pugni chiusi, schiena arcuata o addome teso

A volte, il sollievo per il bambino avviene dopo un movimento intestinale e il gas è probabilmente la conseguenza dell’aria deglutita durante un pianto prolungato.

Quando è consigliabile consultare il pediatra?

Un pianto eccessivo e inconsolabile può essere sintomo di una colica o un’indicazione di una malattia o condizione che causa dolore o disagio.

Quali sono le cause delle coliche nel neonato?

Coliche neonati: le cause ancora non sono note e possono derivare da numerosi fattori scatenanti.

Sebbene siano state esplorate una serie di cause, è difficile per i ricercatori spiegare tutte le caratteristiche importanti come:

inizio tardivo nel primo mese di vita

variazioni tra i bambini

perché accadono in determinate ore del giorno

perché si risolvono da sole con il tempo.

I possibili fattori scatenanti che sono stati esplorati includono:

  • Apparato digerente non completamente sviluppato
  • Squilibrio di batteri sani nel tratto digestivo
  • Allergie o intolleranze alimentari
  • Alimentazione eccessiva, alimentazione insufficiente o eruttazione poco frequente
  • Forma precoce di emicrania infantile
  • Stress o ansia familiare

Quali sono i fattori di rischio delle coliche nel neonato?

I fattori di rischio delle coliche gassose non sono ben chiari.
Tuttavia, i ricercatori hanno considerato i seguenti fattori:

  • fumo in gravidanza e post parto
  • fame
  • reflusso acido (acido dello stomaco che scorre verso l’alto nell’esofago, chiamato anche malattia da reflusso gastroesofageo)
  • presenza di proteine del latte vaccino nel latte materno
  • nascita prematura

Quali sono le complicazioni delle coliche nel neonato?

Le coliche nei neonati non causano problemi medici a breve o lungo periodo.

Quali sono le diagnosi delle coliche nel neonato?

Il pediatra del bambino solitamente esegue un esame fisico completo per identificare eventuali cause di sofferenza del bambino.

L’esame può includere:

  • Misura l’altezza, il peso e la circonferenza della testa del tuo bambino
  • Ascoltare il cuore, i polmoni e i suoni addominali
  • Esame di arti, dita, dita dei piedi, occhi, orecchie e genitali
  • Valutare la reazione al tatto o al movimento
  • Ricerca di segni di eruzione cutanea, infiammazioni o altri segni di infezione o allergie

I test di laboratorio, i raggi X e altri test diagnostici di solito non sono necessari, ma in casi poco chiari aiutano a escludere altre condizioni come possibili cause.

Rimedi coliche neonati

Coliche neonati: quali sono i rimedi per alleviare i sintomi di una colica gassosa?
Di seguito ne elencheremo alcuni.

Posizionare il bambino a pancia in giù

Il cambio di posizione può aiutare il bambino a calmare alcuni effetti delle coliche.
Massaggiando lo schiena del bambino, può avere un effetto calmante e può aiutare a
passare il gas.

Mettere i bambini a pancia in giù aiuta a costruire i muscoli del corpo e delle spalle più forti.
Tuttavia, il bambino deve rimanere in questa posizione esclusivamente quando è sveglio e sotto supervisione.

Tieni il bambino in movimento

Tenere il bambino in movimento può essere sufficiente per lenire i sintomi delle coliche.
Prova a fare un giro in macchina con il tuo bambino o a metterlo su un’altalena.

Tenere il bambino in posizione verticale dopo aver mangiato

Un reflusso acido può essere uno dei fattori che possono contribuire alla manifestazione di coliche nel bambino.
Tenere il bambino in posizione verticale dopo la poppata può ridurre i sintomi del reflusso acido.

Un neonato in posizione supina o seduto seggiolino dopo aver mangiato può peggiorare i sintomi, provocando l’irritabilità del bambino.

  • Ultimi Articoli
Dettagli Autore
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

×
Centro Medico a Milano

Il Centro Medico Unisalus a Milano è un Poliambulatorio Specialistico Privato. Si trova vicino alla Stazione Centrale di Milano a pochi passi dal “Pirellone”. 

Questa lettura è stata utile? Condividila!
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Iscriviti alla Newsletter

Tieniti informato su prevenzione, analisi e cura. Ricevi tutti gli aggiornamenti di Centro Medico Unisalus via mail.

Torna su