202018Dic
Capillaroscopia

Capillaroscopia

La capillaroscopia: informazioni utili

Anche i capillari delle nostre unghie possono fornirci importanti informazioni sulle anomalie del microcircolo. E questo proprio grazie alla capillaroscopia, ossia l’esame che consente la diagnosi precoce di numerose patologie come ad esempio, la sclerodermia, la connettivite mista e quella indifferenziata, l’artrite reumatoide, la sindrome di Sjogren, la psoriasi, l’ipertensione, il diabete mellito.

L’esame si svolge con l’utilizzo di un capillaroscopio dotato di microtelecamera che viene appoggiata sull’unghia del dito e consente di ingrandire l’immagine dei vasi, di fotografarli e di misurarli e, quindi, di emettere un referto in grado di documentare l’eventuale presenza di danni a livello vascolare.

È consigliato quando una persona si accorge di avere un’ipersensibilità al freddo e le dita della mano, soprattutto alle estremità, diventano bianche.

Si tratta di un esame ambulatoriale, non invasivo, non doloroso, ad elevata sensibilità, che si esegue in una decina di minuti e che può essere ripetuto senza alcuna controindicazione per monitorare l’evoluzione della patologia.

Condividi: