242018Nov
Allergia al Nichel

Allergia al Nichel

ALLERGIA AL NICHEL

COSA MANGIARE
Riso, Farina 00, Pane, pasta, Pizza, Cetrioli, Melanzane, Ceci, Peperoni, Patate (non bollite con la buccia), Zucca rossa, Zucchine, Agrumi, Banana, Mela, Pesca, Melone, Castagna. Carni rosse e bianche, Bresaola, Mortadella senza pistacchio, Prosciutto crudo, Salame, Cernia, Dentice, Orata,Pagello, Pesce Spada, Ricciola, Spigola, Tonno, Albume e Tuorlo, Aglio, Paprika, Pepe, Aceto, Aceto Balsamico, Burro, Maionese, Olio Extravergine di oliva, Sale.

Acqua, Bevande frizzanti e Birra (non in lattina), Caffè, Vino, Besciamella, Latte, Formaggi freschi e stagionati, Panna, Yogurt.

Bignè, Biscotti, Zucchero, Crema, Miele, Pasta Frolla, Torta Margherita.

GRUPPO
CEREALI, FARINACEI E LEGUMI
FRUTTA E VERDURA
CARNE, PESCE, UOVA E AROMI
BEVANDE. LATTE E DERIVATI
DOLCIUMI

COSA EVITARE
Avena, Farro, Mais, Malto, Orzo, Soia, Alimenti di farina integrale, Grano saraceno, Panino al burro, Pasta sfoglia. Asparagi, Broccoli, carciofi, Carote, Cavolfiore, Cipolla, Fagioli, Fagiolini, Finocchio, Funghi, Lenticchie, Lattuga, Piselli, Pomodoro, Radicchio,Rucola, Sedano, Spinaci, Albicocca, Ananas, Anguria, Avocado, Ciliegie, Fichi, Frutti
di bosco, Kiwi, Uva, Nespole, Pera, Prugna, Uva passa, Arachidi, Noci, Mandorle, Nocciole, Pinoli, Pistacchi.

Prosciutto cotto, Aragosta, Gamberi, Scampi, Merluzzo, Pesce Azzurro, Platessa, Salmone, Calamari, Cozze, Ostriche, Polipo, Totani, vongole, Lumache, Alloro, Basilico, Origano, Prezzemolo, Concentrato di pomodoro, Ketchup, Olio di semi, Senape.

Camomilla, The Cacao e derivati (cioccolato), Brioches, Crema e dolci al Cioccolato, Liquirizia, Pasta sfoglia.


ALLERGIA AL NICHEL
CONSIGLI PRATICI

ABOLIRE I CIBI IN SCATOLA
UTILIZZARE TEGAMI IN TEFLON O IN VETRO
UTILIZZARE SOLO PENTOLE IN ACCIAIO SIGLATE 18/C
EVITARE LA COTTURA DEI CIBI AL CARTOCCIO
EVITARE LA CARTA DI ALLUMINIO PER AVVOLGERE GLI ALIMENTI
PREDILIGERE IL CONSUMO DI ALIMENTI CONSERVATI IN RECIPIENTI DI VETRO
UTILIZZARE CARTA DA FORNO SE SI CUOCE SU PADELLE O PIASTRE IN GHISA
NON BERE SUBITO L’ACQUA DEL RUBINETTO, LASCIARLA SCORRERE
AGGIUNGERE IL SALE NELLA PENTOLA CONTENENTE L’ACQUA PER FARE LA PASTA SOLO QUANDO L’ACQUA
BOLLE
UTILIZZARE SEMPRE DEI GUANTI PER EVITARE IL CONTATTO DIRETTO QUANDO SI USANO AGENTI
CANDEGGIANTI, DETERERGENTI E TINTURE PER CAPELLI, COLORI, SMALTI E OLII MINERALI, FERTILIZZANTI
CHIMICI, CEMENTO E COSMETICI
ETTERE SUBITO IN PRATICA QUESTI CONSIGLI E LE ULTERIORI SEGUENTI INDICAZIONI DEL MEDICO

Condividi: